• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Natura, Primo Piano

Pakistan, inaugurata la nuova casa per la snow leopard Lolly

Il 31 dicembre del 2012 era stata salvata una cucciola ferita di leopardo delle nevi, che si trovava bloccata in un fiume ghiacciato nel parco nazionale del Khunjerab, al confine tra Pakistan e Cina.

Dopo essere stata curata, Lolly, è stata però trasferita in una piccola gabbia a bordo strada, nei pressi del posto di blocco di Khunjerab, sulla Karakorum Highway, dove ha passato gli ultimi anni a contatto con gli esseri umani, rendendo così impossibile il reinserimento in natura. L’esiguo spazio concesso al felino, oltre che al suo posizionamento, ha però causato molto stress all’animale, che stava iniziando a risentirne a livello di saluta. La necessità era quella di una nuova casa.

Respinte le richieste di adozione di uno zoo svedese, il governo regionale del Gilgit-Baltistan, grazie ai finanziamenti dell’Ambasciata degli Stati Uniti in Pakistan, l’anno scorso ha iniziato la costruzione di un nuovo centro: lo Snow Leopard Rehabilitation and Quarantine Center, inaugurato qualche giorno fa a Naltar.

Il 2 ottobre scorso Lolly è stata spostata dai responsabili della Fondazione Snow Leopard (SLF) nel centro, ottenendo per la prima volta una nuova casa più adeguata alle sue esigenze, dato che la struttura si estende su una superficiale di più di 1000 mq. La struttura sarà anche base per le attività della Fondazione, che nella regione è impegnata alla protezione e salvaguardia del leopardo delle nevi.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *