• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Aggiornato: Un morto e due feriti il bilancio dell’incidente in cui è precipitato un elicottero

15068520_735459913282999_487863097147664810_o

(19-11-2016 ore 19.36) VARESE – I tecnici della XIX Delegazione Lariana del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) stanno operando nel luogo in cui oggi pomeriggio, sabato 19 novembre 2016, è precipitato un velivolo partito dalla Svizzera, per cause in corso di accertamento. Non si tratterebbe di un ultraleggero, ma di un elicottero AW 109.

La zona, ripida e caratterizzata dalla presenza di bosco e roccia, si trova sopra Arcisate, in provincia di Varese, poco distante dal confine elvetico. I soccorritori impegnati sono 35, appartenenti alle Stazioni di Varese, Lario Occidentale, Triangolo Lariano, Lecco. Nell’incidente, secondo le prime informazioni, una persona  deceduta e due sono rimaste ferite. L’intervento è tuttora in corso, seguiranno eventuali aggiornamenti.

(20-11-2016) AGGIORNAMENTO: Il bilancio parla di due feriti gravi e un morto, la vittima è Stefania Fendoni, 40 anni.

Il velivolo, con a bordo il pilota italiano e due passeggeri, una donna di Sondrio e un imprenditore svizzero con il brevetto di volo, era partito da Lugano, in Canton Ticino, probabilmente diretto in Valtellina. La causa dell’incidente potrebbe essere stata la scarsa visibilità data dalla nebbia e dalle nubi basse della giornata di ieri; maggiori informazioni si avranno solo quando verrà esaminata la scatola nera del velivolo, che non è stato ancora recuperato.

L’allarme, lanciato dallo stesso pilota, è scattato poco dopo le ore 14 e in breve tempo gli uomini del Soccorso Alpino hanno dovuto identificare e circoscrivere l’area delle ricerche nella zona del monte Minisfreddo, a una quota di circa 800 metri. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, i vigili del fuoco con gli specialisti del Nucleo speleo alpino fluviale, i carabinieri, il soccorso alpino e la protezione civile. Particolarmente difficile, anche per le condizioni del tempo, l’intervento dei soccorritori. Hanno collaborato alle ricerche anche alcuni residenti, che conoscono i sentieri della zona.

I feriti sono stati soccorsi e trasportati in ospedale: hanno riportato traumi dovuti all’impatto, ma non sono in pericolo di vita.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *