• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Trentino: alpinista scivola in un canalone. Altri tre precipitano da una cascata di ghiaccio

Quella di ieri è stata una giornata di intenso lavoro per il Soccorso Alpino del Trentino.

 L’elicottero si è dovuto alzare nella mattina per soccorrere un giovane alpinista veneto scivolato lungo il Canalone dei Bassanesi, sulla parete sud di Cima d’Asta, a quota 2.600 metri. L’uomo stava procedendo slegato con altri due compagni quando è scivolato sul ghiaccio precipitando lungo il pendio, riportando diversi traumi.

Lanciato l’allarme, sono immediatamente intervenuti i soccorritori, che hanno raggiunto l’infortunato e dopo averlo stabilizzato lo hanno elitrasportato all’ospedale.

 Sempre in Trentino, ma in Val Daone, nel pomeriggio il Soccorso alpino è stato allertato per due alpinisti venticinquenni di Verona, precipitatati per una quindicina di metri mentre stavano arrampicando sulla cascata di ghiaccio denominata “Colatoio di Coppidello”, in prossimità di Malga Nudole.

I due stavano procedendo in corserva, quindi legati tra di loro, ma non assicurati alla parete di ghiaccio, assieme ad un altro ragazzo, un quarto stava invece salando da solo. In un tratto abbastanza semplice, il primo della cordata è scivolato, trascinando con sé nella caduta anche gli altri. Due ragazzi a seguito della caduta hanno riportato politraumi, mentre il terzo è rimasto illeso.

I soccorsi sono stati chiamati dal quarto alpinista, che ha potuto solo assistere all’incidente impotente. Sul posto è intervenuta da terra una squadra del Soccorso alpino della Zona Adamello Brenta e l’elicottero, che ha trasportato in ospedale i feriti.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *