• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Attualità, Natura, Primo Piano, Ricerca

Polo Sud a pezzi, maxi-iceberg in via di distacco

Photo courtesy of NASA

Pessime notizie dal fronte antartico: i ricercatori del MIDAS, il progetto della Swansea University che da poco più di un anno monitora la situazione della piattaforma di ghiaccio Larsen C, hanno segnalato il progressivo distacco di un enorme iceberg di 5000 km2.

La spaccatura (110 km), che dal 2011 ha continuato ad aprirsi rapidamente, si è estesa con sconcertante velocità negli ultimi mesi del 2016: solo nella seconda metà di dicembre, la lunghezza è cresciuta di ben 18 km. Ne restano una ventina prima che l’iceberg prenda il largo.

Photo courtesy of MIDAS Project

La causa più probabile è il riscaldamento climatico, fanno sapere dal MIDAS, ma non ci sono ancora prove certe a sostegno di quest’ipotesi. Sarà un disastro, in ogni caso, per il Polo Sud, che si ritroverà notevolmente indebolito.

© MIDAS Project

La piattaforma Larsen (scoperta nel 1893) era costituita da tre piattaforme più piccole, sul lato nord-ovest del mare di Weddell; la Larsen A, la minore per estensione, si disintegrò a inizio ‘95, mentre la Larsen B (3250 km2) collassò tra gennaio e marzo del 2002. Quello della Larsen C, purtroppo, è destinato a diventare l’iceberg più grande mai documentato dalla scienza.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *