• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Valli di Lanzo: climber colpito da un masso, perde un braccio

La palestra di roccia sul Monte Plù (Photo courtesy of win.cailanzo.it/plu.htm)
La palestra di roccia sul Monte Plù (Photo courtesy of win.cailanzo.it/plu.htm)

CERES, Torino — Stava arrampicando in falesia con un amico, quando un masso si è staccato dalla parete e gli ha tranciato il braccio sinistro. L’incidente è avvenuto ieri, sul Monte Plù, ad un 30enne che ora si trova all’Ospedale Cto di Torino dove i medici stanno tentando di riattaccargli l’arto.

Due amici si trovavano nella mattinata di ieri in provincia di Torino presso la palestra di arrampicata del Monte Plù, cima di 2210 metri nella val d’Ala, la centrale delle tre valli di Lanzo.

All’improvviso dalla parete che stavano scalando si è staccato un masso che ha colpito uno dei due climber al braccio sinistro causandone l’amputazione fino all’avambraccio. I soccorsi hanno tentato di intervenire il prima possibile, ma il forte vento ha causato qualche problema all’elicottero.

Il mezzo aereo del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese ha quindi effettuato un primo volo per trasportare il 30enne ferito all’ospedale torinese Cto e lasciare a terra uno dei tecnici per cercare l’arto. Una volta trovato, l’elicottero è tornato sul luogo dell’incidente per trasportarlo in ospedale dove i medici hanno tentato di riattaccarlo. Al momento non si hanno notizie sull’esito dell’operazione chirurgica.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *