• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Oiarzabal e Pauner verso la vetta dello Shisha, superato campo 3

Pauner e Oiarzabal (Photo Carlos Pauner -  juanitooiarzabal.blogspot.it)
Pauner e Oiarzabal (Photo Carlos Pauner - juanitooiarzabal.blogspot.it)

Updated – LHASA, Tibet — Sono in marcia verso la cima dello Shisha Pangma Juanito Oiarzabal e Carlos Pauner. I due alpinisti spagnoli, il primo al suo 27esimo ottomila, il secondo al suo 13esimo, hanno raggiunto ieri campo 3 insieme a due compagni di spedizione e in questo momento stanno proseguendo verso la vetta della montagna tibetana, che prevedono di raggiungere oggi, dalla variante di Iñaki Ochoa.

Dopo 3 giorni di riposo assoluto al campo base la spedizione spagnola ha iniziato la scalata verso la cima. I primi a partire sono stati l’8 maggio Juanito Oiarzabal e Ariel Perinetti, che hanno raggiunto in giornata campo 1 dove si sono fermati a dormire. Il giorno dopo hanno proseguito per campo 2, posto a 6.950 metri di quota, dove li hanno raggiunti Carlos Pauner e Juanjo Garra partiti direttamente ieri dal base. Ieri i 4 alpinisti spagnoli sono arrivati a campo 3, posto a 7500 metri e proprio in queste ore starebbe affrontando l’ultimo tratto di salita che li porterà in cima agli 8.027 metri dello Shisha Pangma.

“Poco fa ho parlato con Juanito – scrivevano ieri sul sito del veterano degli ottomila -. Sta molto bene e ha il morale alto. Manca davvero poco alla cima e credo che questa volta non gli sfuggirà”.

Anziché seguire interamente la via normale, gli scalatori stanno percorrendo la variante Iñaki Ochoa de Olza, aperta dal forte scalatore basco nel 2006. La via si distacca intorno ai 7200 metri di quota spostandosi verso la via dei russi, sulla sinistra della via classica. Vedremo nelle prossime ore se l’attacco di vetta è andato a buon fine.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *