• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Pale di San Martino, scialpinista muore in un canale

IMG_0705-300x225.jpg

SAN MARTINO DI CASTROZZA, Trento – Uno scialpinista è morto ieri nella discesa da Cima dei Bureloni, una delle montagne che costituiscono il gruppo delle Pale di San Martino. L’uomo avrebbe perso il controllo degli sci sul pendio ghiacciato a circa 3.000 metri di quota, poco sotto la vetta alta 3.130 metri.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 2 del pomeriggio dagli amici della vittima, che erano con lui al momento dell’incidente e che l’hanno visto sparire lungo il canale che porta alla Val Venegia. Il corpo dello scialpinista, un 52enne di Mantova, sarebbe stato trovato senza vita circa 400 metri più sotto il punto in cui è caduto.

Sul posto è intervenuto l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, dal momento che gli uomini del Soccorso alpino della Guardia di finanza di Passo Rolle e della Stazione di San Martino di Castrozza conoscevano meno bene il luogo dell’incidente. La salma è stata ricomposta, imbarellata, e recuperata con un verricello di 20 metri per essere trasportata fino in piazzola a Falcade e successivamente alla cella mortuaria di Caviola.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *