• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sci alpinismo

Adamello Ski Raid: big in pista e variazione percorso verso Passo degli Italiani e Pisgana

n_Adamello-Ski-Raid-a_b-300x200.jpg

PONTE DI LEGNO, Brescia — Eliminato il passaggio al Passo degli Inglesi per una questione di sicurezza degli atleti. E introdotti i passaggi sul Passo degli italiani e il celebre ghiacciaio del Pisgana. Ecco il nuovo percorso dell’Adamello Ski Raid, che si correrà domani e misurerà complessivamente 43 km, con un dislivello positivo di 4000 metri circa. La decisione è stata presa a seguito dell’ultimo sopralluogo dagli organizzatori, coordinati dalla triade Alessandro Mottinelli, Mario Sterli e Guido Salvetti. Sono stati ufficializzati anche i nomi dei big in gara: i più attesi sarannoAntonioli-Boscacci contro Kilian-Holzknecht. Curiosità: in pista anche il figlio di Mike Bongiorno.

L’Adamello Ski Raid 2015 per la categoria maschile partirà da località Tonalina (1630 metri) con la prima salita verso i 2585 metri di Passo Paradiso, quindi altra ascesa ai 2996 metri di Passo Presena, dove è previsto il primo cambio pelli. Discesa poi verso i 2403 metri del Lago Mandrone, per un ulteriore cambio assetto per giungere ai 3250 metri del “Canalino” Monte Mandrone. Gli atleti scenderanno ancora ai 2800 metri di Vedretta Mandrone per poi iniziare le inversioni che porteranno al Cannone di Cresta Croce (3300 metri), seguiranno un paio di cambio assetti per dirigersi verso il Monte Adamello, il punto più alto della gara con i suoi 3539 metri. Da questo punto ecco la variazione, con lo scollinamento verso i 3390 metri del Passo degli Italiani, quindi la discesa lungo il versante Nord del Corno Bianco, la risalita ai 3230 metri di Passo Venezia, per poi scendere lungo lo splendido itinerario del Pisgana, passando per i 2530 metri dell’omonimo lago, quindi gli ultimi 10 km sino ai 1250 metri del traguardo di Ponte di Legno. Per le donne partenza più in quota ai 2585 metri di Passo Paradiso, ma successivamente identico percorso di gara.

Definiti anche i cancelli. Per la categoria maschile start alle 5.30 e ultimo passaggio consentito a Passo Presena alle 7.40, quindi alle Lobbie alle 10.15 e al Bivacco Montura alle 13.00. Per la categoria femminile partenza alle 6.10 da Passo Presena, quindi chiusura cancello alle 10.45 alle Lobbie e alle 14 al Bivacco Montura.

Un percorso impegnativo, spettacolare e particolarmente tecnico, che richiede una certa preparazione e in grado di esaltare le capacità scialpinistiche di tutti i concorrenti, con discese a 45 gradi e creste affilate da affrontare con il kit da ferrata. Proprio in quest’ottica ad integrazione rispetto al regolamento Ismf e del circuito La Grande Course, il direttivo dell’Adamello Ski Raid, così come quello del prossimo Mezzalama, hanno deciso di rendere obbligatorio l’utilizzo di una giacca piumino, dotata di cappuccio imbottito, quindi il fischietto per ogni squadra.

Il leader di Coppa del Mondo Robert Antonioli (586 punti) sarà in gara per difendere la testa della classifica assieme all’altro valtellinese del Centro sportivo Esercito Michele Boscacchi, mentre l’altra squadra della nazionale italiana sarà co mposta da Matteo Eydallin e Damiano Lenzi.Il secondo in classifica, lo spagnolo Kilian Jornet Burgada (547 punti) ha scelto un compagno di cordata italiano, ovvero Lorenzo Holzknecht, mentre il terzo in classifica, il francese William Bon Mardion (521 punti) gareggerà con il connazionale Xavier Gachet. Occhio però agli outsider, atleti di grande esperienza e determinazione, come gli altri francesi Didier Blanc ed Alexis Sevennec, ed ancora gli austriaci Alex Fasser e Johannes Walzer, così come Manfred Reichegger e Pietro Lanfranchi . Ma tante sono le sfide curiose come quella di padre e figlio Franco e Federico Nicolini, oppure la coppia franco-spagnola composta da Laetitia Roux e Varela Mireia Mirò che tornano a gareggiare assieme nella competizione che hanno dominato nelle ultime due edizioni. Attesa poi per le due azzurre Elena Nicolini e Katia Tomatis, quindi per Laura Besseghini e Raffaella Rossi. Da tenere d’occhio il duo composto dalla svedese Emelie Forsberge dalla francese Axelle Mollaret. In totale saranno in gara 350 coppie (28 della categoria femminile), in rappresentanza di 13 nazioni, numero raggiunto e bloccato già un mese prima della manifestazione per questione di sicurezza.
Non mancheranno anche alcuni aspetti di colore, come la presenza del fondista trentino Cristian Zorzi, che in carriera vanta tre medaglie olimpiche e 2 mondiali, che parteciperà in qualità di inviato, assieme a Daniele Cappelletti, per la Rai, emittente che lunedì 13 aprile trasmetterà uno speciale di ben 1 ora su Rai Sport 1 dalle 18. Sarà pure in gara Nicolò Buongiorno, figlio del famoso presentatore Mike, che è un affezionato dell’Adamello Ski Raid e nel parterre sarà presente anche Antonio Rossi, campione di can oa ed ora assessore allo sport di Regione Lombardia.

Tutto pronto dunque per l’appuntamento di domenica 12 aprile, che avrà addirittura una triplice validità, ovvero prova di Coppa del Mondo, tappa del circuito delle grandi classiche “La Grande Course” e atto conclusivo della 23esima Coppa delle Dolomiti. Merito di uno staff di organizzatori di livello, ma soprattutto di una tipologia di gara inserita in un contesto paesaggistico straordinario per le sue bellezze e per la sua tecnicità, e decisamente ricco di significato, visto che va a ripercorrere alcuni luoghi simbolo della Grande Guerra come il cannone 149 di Cresta Croce e come la croce visitata da Papa Giovanni Paolo II.

Tanti motivi di interesse che non sono passati inosservati neppure dal punto di vista mediatico. Infatti già il giorno successivo, ovvero lunedì 13 aprile, è prevista un’ampia sintesi di 60 minuti su Rai Sport 1. Ed ancora speciali nelle trasmissioni Skionlinetv e Skimagazine, sempre lo stesso giorno su Italia 53 alle ore 10 (mezzora di sintesi), quindi su Più Valli Tv alle ore 21, su Odeon Tv alle 22. Ed ancora martedì su Trentino Tv 30 minuti alle 21.45 e su altre 105 tv locali d’Italia mercoledì 15 aprile alle ore 20. Oltre ad una diretta sui social ufficiali dell’evento.

Il programma prevede l’accreditamento degli atleti dalle 14.30 di sabato 11 aprile, quindi alle 18 il briefing al Palazzetto dello Sport di Ponte di Legno, alle 4 di domenica 12 aprile l’apertura della cabinovia Pontedilegno-Tonale riservata ai concorrenti, successivamente seguiranno le due partenze. La partenza della gara maschile è fissata per le 5.30, quella femminile per le 6.10. Alle 16 la premiazione.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *