• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Terremoto a Langtang, Colin Haley sbalzato via per 30 metri

Colin-Haley-photo-Photo-courtesy-of-Mikey-Schaefer-pagina-facebook-Colin-Haley-300x300.jpg

LANGTANG, Nepal – Il villaggio di Langtang è stato tra i più devastati dal terremoto che ha colpito il Nepal. Qui si trovavano Oskar Piazza e Gigliola Mancinelli, morti proprio a causa della valanga che ha spazzato via il paese. E qui si trovava anche Colin Haley, famoso alpinista americano il cui nome viene solitamente associato alla Patagonia di cui è un grandissimo esperto. Haley sta bene, sebbene abbia raccontato di essere stato sbalzato via per 30 metri.

Colin Haley pare si trovasse a Langtang insieme all’alpinista francese Aymeric Clouet e alla sua famiglia. Il gruppo era in Nepal per una missione esplorativa, secondo quanto scrive l’autorevole sito Alpinist, che riferisce la notizia.

Il giorno del terremoto erano all’estremità del villaggio: stando a quanto avrebbe riferito Haley alla fidanzata Sarah Hart, nel momento in cui è arrivata la forte scossa, l’alpinista è stato sbalzato via per 100 piedi, vale a dire circa 30 metri. Fortunatamente non avrebbe riportato gravi ferite, tanto che mentre Clouet e la sua famiglia sono stati evacuati, lui si sarebbe fermato a prestare aiuto.

La valle del Langtang, situata a nord di Kathmandu è stata tra le più colpite dal terremoto. Secondo il sito myrepublica.com, l’ufficiale responsabile del distretto, Uddhav Prasad Bhattarai, avrebbe spiegato che il villaggio di Langtang è stato sepolto da una valanga scatenata dal terremoto: si teme che i morti qui siano più di 100, la maggior parte delle case è crollata e le strade sarebbero bloccate in più punti.

 

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *