• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
L'approfondimento, La foto del giorno

Expo, il Laboratorio Piramide nel cuore del Padiglione Nepal

Pagodapiramide-225x300.jpg

MILANO — C’è anche una riproduzione del Laboratorio Piramide nel cuore del Padiglione Nepal dell’Expo, a simboleggiare l’amicizia e la storia di collaborazione tra Italia e Nepal. Le foto in allegato ritraggono in anteprima il settore del padiglione che ospita il laboratorio d’alta quota che sorge a 5050 metri sulle pendici dell’Everest, ed è gestito dall’Associazione EvK2Cnr in collaborazione con il Nast nepalese. Domani al padiglione Nepal, che diventerà il luogo di raccolta e di iniziative a favore del popolo nepalese, è atteso il Primo Ministro Matteo Renzi.

“Il Nepal ha voluto mettere la Piramide dell’Associazione Evk2cnr al centro del suo Padiglione, come segno di amicizia e collaborazione tra Italia e Nepal. Ne siamo molto orgogliosi. Una lunga storia ci lega e siamo molto vicini al Nepal in questo difficile momento” ha commentato il Presidente dell’Associazione EvK2Cnr Agostino Da Polenza.

Si tratta una struttura in alluminio e plexiglas alta più di tre metri che riproduce il Laboratorio Piramide. Le pareti sono dotate di schermi interattivi che danno informazioni e riproducono immagini dedicate alle ricerche scientifiche d’alta quota condotte alla Piramide, al Nepal prima e dopo il terremoto, ai popoli e alle sue ricchezze culturali e naturali.

Il padiglione verrà inaugurato domani 1 maggio, data ufficiale di apertura dell’Expo. Al padiglione è atteso anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi, che ha annunciato di volerlo visitare per esprimere solidarietà e amicizia verso il Paese devastato dal terremoto del 25 aprile.

Amrit Shakya, Deputy commissioner del Padiglione Nepal di Expo, ha dichiarato: “Ho appreso che domani il Primo Ministro Renzi verrà a trovarci in apertura dell’Expo per portare la sua solidarietà al mio Paese distrutto dal terremoto. Avrei voluto che tutto fosse terminato e pronto. Ma molti dei miei collaboratori nepalesi sono dovuti rientrare dalle loro famiglie e alle loro case. Ringrazio i miei collaboratori italiani ed Expo per aver incrementato il loro supporto. Domani mostreremo al Primo Ministro una grande Pagoda come quelle purtroppo crollate nella valle di Kathmandu, ed uno Stupa che l’abbraccia: sono i simboli della danza cosmica tra umanità e natura”.

Il padiglione diventerà il luogo di raccolta e di iniziative a favore del popolo nepalese.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *