• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata sportiva, Top News

Grigna, nuova via sul Sasso Cavallo per Matteo Della Bordella ed Eugenio Pesci

Sasso-cavallo-photo-ragnilecco-300x169.png

LECCO — “IF” è il nome della nuova via aperta e percorsa in arrampicata libera (8a e 7b+ obbl.) sulla parete sud est del Sasso Cavallo (area delle Grigne) dal Ragno Matteo Della Bordella ed Eugenio Pesci. Si tratta di una arrampicata su roccia di 9 lunghezze paragonabile per impegno e ambiente alle più difficili percorse in Europa su roccia calcarea. “Una via, mai troppo dura, ma mai scontata, per un’arrampicata fantastica e un’esperienza che ti lascia qualcosa dentro” racconta Della Bordella.

“La storia di questa via inizia nel settembre 2013 – racconta Della Bordella sul sito dei Ragni di Lecco -, quando Eugenio Pesci, grande conoscitore delle Grigne e persona di cui avevo sentito parlare diverse volte, ma vista di sfuggita in una sola occasione, mi propone di aprire insieme una via al Sasso Cavallo. E’ sua l’idea, l’intuizione della linea, l’ispirazione. Si può quasi dire che all’inizio di questa storia lui sia stato la mente e io l’(avam)braccio. Anche se poi sulla via le braccia le ha dovute mettere anche lui e la mente l’ho dovuta mettere anch’io”.

L’apertura della via è durata circa un anno e mezzo per le spedizioni extraeuropee di Della Bordella e per il cattivo meteo della scorsa primavera. “Quest’anno invece siamo stati parecchio fortunati con la meteo – dice il Ragno -. La parete era in condizioni perfette”.

Il nome della via, “IF” (se), è proposto da Eugenio Pesci, come la canzone dei Pink Floyd. “Un nome breve che però, ognuno può interpretare a suo modo” spiegano i due apritori.

Per leggere il racconto dell’apertura, e guardare le foto, clicca qui: http://ragnilecco.com/sasso-cavallo/

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *