• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Top News

“THE THAME REBOUND”: parte la campagna Cesvi-EvK2Cnr per ricostruire il villaggio di Thame

thame2-300x169.jpg

BERGAMO — Thame è un villaggio della valle del Khumbu. Si trova sopra a Namche Bazar, capitale del popolo sherpa, lungo l’antica carovaniera che porta in Tibet. È un piccolo villaggio di 500 persone. La scossa di terremoto del 25 aprile ha causato danni al 90% delle abitazioni, ma la seconda scossa del 7 maggio ha portato a effetti devastanti. Una grande frana ha trascinato a valle molte case, le altre sono definitivamente crollate. L’associazione EvK2CNR insieme al Cesvi hanno deciso di lanciare una campagna per ricostruirlo.

Thame non è meta turistica, non ha strutture di accoglienza per turisti, è un villaggio “di passaggio” dove abitano le famiglie degli Sherpa che portano i turisti verso l’Everest e le grandi montagne. Quando sai che lo sherpa che è con te viene da Thame sai di avere a che fare con uno “forte”.

Alcuni di questi Sherpa sono tecnici presso il Laboratorio Piramide dell’Everest. Hanno continuato a percorrere i sentieri della valle del Khumbu, hanno imparato a gestire prima la struttura, poi gli impianti, infine le strumentazioni, hanno contribuito in questi anni, con le loro conoscenze, la loro costante presenza nel Laboratorio e la loro passione nel controllare dati e strumentazioni, di condurre ricerche scientifiche di grande importanza internazionale.

L’associazione EvK2CNR insieme al Cesvi hanno deciso di lanciare una campagna per ricostruire Thame, uno dei moltissimi villaggi Nepalesi dai nomi sconosciuti messi in ginocchio dalle scosse ripetute di terremoto.

In questo momento Gianpietro Verza, responsabile tecnico di EvK2CNR, si trova nei pressi del villaggio e ci ha mandato le immagini che alleghiamo. Immagini che non necessitano di altri commenti e che ci hanno spinti a convogliare i nostri sforzi di raccolta fondi e risorse verso questo villaggio.

ECCO COME FARE PER DONARE:

Puoi offrire subito il tuo sostegno: dona online!

Oppure scegli uno degli altri canali di donazione:

  • in posta: c/c postale 772244 intestato a Cesvi Onlus, causale “Nepal: ricostruiamo Thame”
  • in banca: c/c bancario UBI – Banca Popolare di Bergamo IBAN IT 14 T054 2811 1010 0000 0001 000 – causale “Nepal: ricostruiamo Thame”
  • con carta di credito: Numero Verde 800.036.036 (dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 18:30)

no images were found

A questa pagina del sito del Cesvi è possibile accedere a tutti i dati per contribuire alla raccolta fondi e a tutte le informazioni importanti e necessarie sulla gestione trasparente degli stessi.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. a giudicare dalle foto, non è il terremoto che ha ucciso ma la tecnica di costruzione delle vecchie abitazioni, come è accaduto in altre zone.Comprese costruzioni in cemento armato tarocco.Si spera che il nuovo villaggio vernga costruito con tecniche moderne ma rispettose della tradizione locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *