• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Film, Primo Piano

Extra-Corti Contest: vincono “Un bagno di Vita” e “Distance”

MONTI-SORGENTI-CONTEST-054-300x200.jpg

LECCO — “Un bagno di vita” di Jonata Ruberto. E “Distance” di Matteo Fumagalli. Ecco i vincitori del concorso nazionale “Extra-corti contest Lecco”, dedicato alla montagna, andato in scena ieri sera presso l’Auditorium Camera di Commercio Lecco all’interno della manifestazione Monti Sorgenti promossa dal Cai Lecco e dalla Fondazione Cassin. Il concorso, in collaborazione con la Lombardia Film Commission, era dedicato a cortometraggi di tre minuti, tipici del linguaggio web, che rappresentano uno dei più attuali mezzi di comunicazione, e che possono essere un bel banco di prova per giovani registi.

La serata si è aperta con la proiezione del film “Ora cammina con me” del regista di Pagnona Stefano Tagliaferri che ha tenuto la sala col fiato sospeso e riscosso grandi applausi. La pellicola di 45’, realizzata “quasi per gioco e senza fondi”, come ha raccontato lo stesso regista, racconta un’antica storia popolare dell’Alta Valle ed è interpretata da persone del luogo, in dialetto pagnonese (sottotitolato).

Poi, spazio ai corti. Il concorso – unico nel suo genere: attualmente non esistono in Italia manifestazioni che contemplino questo target – ha attirato filmati da ogni parte d’Italia. In finale sono arrivati 8 corti: oltre ai due vincitori c’erano “Attraverso Lecco”, “Il riflesso dell’esito”, “La danza della sirena nel lago di Lecco”, “Terra di storie”, “Torrentitium Verbum”, “Videotopo”. I cortometraggi sono stati proiettati in blind, cioè è stato reso noto l’autore solo dopo che giuria e pubblico hanno espresso il loro voto.

La giuria internazionale, presieduta da Fraser Taggart, pluripremiato direttore della fotografia di film hollywoodiani attualmente impeganto nel remake di Ben Hur, era composta da Lucy Beech, film maker e artista inglese, Matilde Castagna, fotoreporter e produttore di spot pubblicitari, Klaus Dell’Orto, alpinista, fotografo e video maker di importanti eventi alpinistici, e Nicoletta Favaron, regista.

“Bagno di vita” di Jonata Ruberto, per la categoria “Monti Sorgenti… Action!” (filmati dedicati alle attività sportive dell’ambiente alpino e delle sue acque, narrati in modo dinamico con l’uso delle nuove tecniche di ripresa e montaggio). Il corto, che riflette sulla distanza tra sé e la montagna, è stato “il lavoro più vicino al tema, più completo, ed è stato scelto per l’ottima esecuzione e il messaggio interessante che trasmette”.

“Distance” di Matteo Fumagalli per la categoria “Monti Sorgenti dall’acque ed elevati al cielo” (filmati a carattere ambientale e paesaggistico, ma anche vicende vissute, accadute o immaginate in questi ambienti). E’ un corto girato al Politecnico di Lecco e sulle montagne dei dintorni, che “si è distinto per l’esecuzione, l’ottimo lavoro di composizione, il buon inizio e lo sforzo di trasmettere una approccio differente”.

I vincitori (nei prossimi giorni vedrete i video nel nostro play) hanno ricevuto un premio Cai di 250 € e un’incisione di Bruno Biffi. Il premio del pubblico – un cesto di prodotti tipici provenienti dal Kronplatz (Plan de Corones) uno degli sponsor della manifestazione – è andato ancora a “Bagno di vita” di Jonata Ruberto. Il risultato è stato misurato con l’applausometro.

“Abbiamo voluto a Lecco un festival di richiamo capace di andare oltre i confini locali – spiega Emilio Aldeghi, Presidente del Cai Lecco, promotore della manifestazione Monti Sorgenti insieme alla Fondazione Riccardo Cassin -. Vogliamo costruire di un percorso virtuoso capace di portare nella nostra città autori e appassionati da ogni parte d’Italia chiamati a rileggere con il linguaggio video i temi di Monti Sorgenti. Abbiamo avuto risultati eccellenti per la qualità dei lavori inviati e un bel pubblico, nutrito di giovani, a questa serata. E’ un esperimento da ripetere, questo concorso ha le carte per crescere e diventare qualcosa di importante”.

Monti Sorgenti prosegue stasera con l’atteso premio alpinistico “Grignetta d’Oro”, sabato 23 maggio con la proiezione del film “Ninì” – miglior film d’alpinismo al Film Festival di Trento 2015 – al Circolo Libero Pensiero e domenica 24 maggio con l’escursione del gruppo Alpinismo Giovanile del Cai di Lecco, dal titolo “Coloriamo il bosco” lungo il sentiero didattico che parte dal piazzale della Funivia per i Piani d’Erna. L’ultimo evento di Monti Sorgenti sarà la mostra “La montagna incisa” di Bruno Biffi che si terrà dal 6 al 26 giugno presso la Torre Viscontea.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *