• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Valcamonica, pastore muore misteriosamente in alpeggio

xmc9341-300x201.jpg

MALONNO, Brescia — Aveva 60 anni il pastore trovato morto ieri in fondo ad un canale in località Campei di Nazio, nel territorio del Comune di Malonno, a circa 1600 metri di altitudine. Il suo corpo è stato recuperato dal soccorso alpino ma le cause della morte restano avvolte nel mistero.

La vittima è stata identificata come Lorenzo Pedersoli e secondo quanto riferito dalla Gazzetta delle Valli e dal Giornale di Brescia era un pastore della zona. Difficile il recupero a causa della zona impervia in cui si trovava il corpo e del forte maltempo. Vicino al pastore sarebbe stato ritrovato il suo cane a vegliarlo.

“L’allertamento al CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) è giunto dalla Centrale operativa del 112 – spiega in un comunicato il Soccorso Alpino – relativo alla segnalazione della presenza di una persona in fondo a un canale. La prima squadra di tecnici CNSAS è stata trasportata in quota con l’elicottero; nelle ore successive sono intervenute altre squadre territoriali, una ventina gli uomini impegnati nell’operazione, appartenenti alla V Delegazione Bresciana, Stazione di Edolo. Sul posto anche il SAGF – Soccorso alpino della Guardia di Finanza e i Carabinieri di Cedegolo. Il medico ha constatato il decesso”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *