• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Karakorum, Top News

Karakorum, spedizioni al via: torna in campo Juanito Oiarzabal sul Broad Peak

Broad-peak-www.mountainsoftravelphotos.com_-300x199.jpg

ISLAMABAD, Pakistan — Stagione al via per l’alpinismo in Karakorum dove i team diretti sul K2 e le montagne circostanti stanno per giungere ai campi base. Tra tutte, fa notizia il ritorno al Broad Peak dell’alpinista basco Juanito Oiarzabal, che vuole proseguire il progetto di salire 2 volte tutti i 14 ottomila di cui ha già intascato la collezione senza ossigeno.

Oiarzabal, che torna dopo due anni e mezzo di assenza dalle spedizioni, scalerà con Alberto Zerain lungo la via normale. “Ho fatto tutti i tipi di test e sono in perfette condizioni per tornare in quota”, ha assicurato Oiarzabal che nelle ultime spedizioni aveva sofferto di edema polmonare. Al Broad Peak ci saranno anche Òscar Cadiach in cerca del 14esimo ottomila e diverse altre spedizioni, anche commerciali.

A tentare il K2 ci saranno gli svizzeri Mike Horn, Fred Roux e Köbi Reichen che hanno raggiunto Skardu, dalla Germania, in Mercedes attraversando Polonia, Lituania, Latvia, Russia, Kazakhstan, Uzbekistan, Tajikistan, Kyrgyzstan e Cina. Ci saranno e gli spagnoli Carlos Suárez, Jose Fernandez e Esther Ibáñez, poi la spedizione ungherese rumena di Szilard Šuhajda e Csaba Varga.
Diverse spedizioni commerciali torneranno a tentare la montagna: la Madison Mountaineering Expeditions con alcuni alpinisti tra cui Vanessa Obrein, Russell Brice con 12 clienti e 4 guide nepalesi della Himex, e un’altra commerciale di cui farà parte il pakistano Mirza Ali.

La via incompiuta dei cechi sul GII (photo Explorersweb.com)Interessanti movimenti attorno ai Gasherbrum: i cechi Marek Holecek e Tomas Petrecek torneranno sulla parete sudovest per terminare la nuova via, in stile alpino, iniziata nel 2009 da Holecek e Zdenek Hruby e purtroppo rimasta incompleta nel 2013 per la morte in parete di quest’ultimo.

Ai Gasherbrum anche l’alpinista francese Yannick Graziani che vuole tentare due ottomila: GI e GII. Ha detto che sarebbe partito il 15 giugno ma non ha svelato i suoi piani. Tra gli altri a tentare la montagna anche il catalano Ferran Latorre, l’americano Nick Rice e il peruviano Richard Hidalgo e diverse commerciali. Olek Ostrowski e Piotr Śnigorski tenteranno la discesa con gli sci dal GII.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *