• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Appennino, tre scout si perdono: soccorsi nella notte

cnsas-300x200.jpg

COMUNICATO STAMPA – Tre giovani scout di Milano sono stati soccorsi nella notte nella zona del Lago Martini (Monchio delle Corti – Parma). Smarrito il sentiero e sprovvisti di torce, sono stati riportati a valle incolumi dal Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico.

Intervento notturno per i tecnici della Stazione “Monte Orsaro” del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico, che nella serata di martedì 28 luglio hanno soccorso tre scout minorenni nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, dopo che questi avevano smarrito il sentiero che li avrebbe dovuti ricongiungere al resto della comitiva, accampata nella frazione di Pianadetto (comune di Monchio delle Corti).

“I tre, residenti a Milano, erano partiti dal Rifugio Lagoni nel pomeriggio – riferisce il comunicato del Cnsas – e, arrivato il buio, non sono più stati in grado di proseguire poichè sprovvisti di torce e di qualsiasi altro dispositivo di illuminazione; saggiamente hanno deciso di contattare telefonicamente i loro responsabili, che a loro volta hanno chiamato i soccorsi poco dopo le ore 21.00; gli scout hanno riferito di essere nelle immediate vicinanze del Lago Martini, a quota 1720 metri s.l.m., a ridosso del crinale tosco-emiliano e non distante dalle strutture del comprensorio sciistico di Prato Spilla.

Dalla stazione turistica parmense si sono mobilitati gli uomini del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico, che insieme ad un responsabile della comitiva scout hanno raggiunto i tre e – dopo aver constatato che non vi era alcuna problematica di tipo sanitario – li hanno riaccompagnati verso valle. L’intervento si è concluso intorno alle 0.30 di mercoledì 29 Luglio”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *