• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Senza categoria

Vallarsa, film ed eventi per "Tra le rocce e il cielo"

roicce-300x199.jpg

VALLARSA, Trento — Anche quest’anno il festival tra le rocce e il cielo – che si svolge in Vallarsa dal 20 al 23 agosto 2015 – ritorna con le sue mostre e la sua rassegna di filmati che prendono spunto dal territorio di montagna per aprire la nostra mente a nuove riflessioni, e per portarci in luoghi inaspettati. Attraverso questi eventi, avremo modo di conoscere le bellezze del territorio nel modo più diretto e meno “addomesticato”, così come le genti del luogo e le loro tradizioni.

Ci addentreremo quindi nella memoria di questa terra, dall’inutile strage della Grande Guerra agli eventi naturali che qui hanno avuto luogo. Infine, avremo modo di parlare della montagna per riflettere, da un lato, sulla complementarità dell’estasi e della caduta e, dall’altro, della montagna come confine, e di come, oggi più che mai, certi confini vadano valicati per avvicinarsi a chi ci sta accanto.

Oltre alle mostre che parlano della Grande Guerra e dei conflitti d’oggi del percorso “Ogni guerra è una sconfitta”, sono altre le esposizioni proposte dal festival:

IL LUOGO DELLE FOTOGRAFIE. Questa mostra fotografica di Marco Angheben è un percorso attraverso boschi, prati e sentieri, nei posti dove le fotografie sono state scattate: non raccoglie in un solo luogo molte fotografie, ma per ciascuna di esse indica il luogo dove ha avuto origine. La mostra si svolgerà a Monte di Mezzo, e sarà visitabile per tutto il mese di agosto.
Sabato 22 agosto, inoltre, Marco Angheben guiderà i visitatori lungo la mostra. La passeggiata inizierà alle 16.30 dalla galleria di Ometto e durerà circa tre ore. Sono necessari scarponi e spolverino impermeabile.

UOMINI E ROCCE DELLE PICCOLE DOLOMITI di Giannino Scorzato. è una mostra di disegni a matita su paesaggi e personaggi delle Piccole Dolomiti. Montagne e volti, rocce e amici con cui Scorzato ha scalato le pareti verticali del Gruppo del Carega. L’opera di Scorzato è un’antologia di storia di queste splendide montagne, di chi le ha scalate e di chi ci ha abitato. La mostra si svolgerà al Museo della Civiltà Contadina a Riva di Vallarsa, da lunedì 17 agosto a domenica 6 settembre.

Mostra FANGO – UN ANNO DOPO a cura di Daniele Lira. Questa mostra rievoca la frana che il 15 Agosto 2010 travolge Campolongo, frazione del comune di Baselga di Pinè. Gli scatti di questa mostra fissano nella memoria luoghi, volti, emozioni di quei giorni, il disorientamento, lo sconforto e la solidarietà. La mostra è offerta da Montura, e avrà luogo al tendone di Riva di Vallarsa da giovedì 20 a domenica 23 agosto.

L’INSTALLAZIONE “DUE” di Elena Boccini prende spunto da due chiese gemelle, situate sui due rami del fiume Leno, per parlarci dell’estasi dell’altezza e della vertigine della caduta. L’installazione avrà luogo nelle chiese di Sant’Antonio Abate, in località Ca’ Bianca, e del Sich, nella località omonima, in Vallarsa. Le due chiese saranno aperte sabato 22 e domenica 23 agosto, dalle 19 alle 22.30.
Giovedì 20 agosto, inoltre, si svolgerà un’escursione dall’una all’altra delle chiese, con partenza dalla chiesetta di Sant’Antonio Abate a Ca’ Bianca, alle ore 8 di mattina. L’escursione durerà tre ore, avrà difficoltà media (necessari scarponcini ed, eventualmente, bastoni da camminata). Ci accompagneranno in questa escursione l’autrice Elena Boccini e il custode forestale Andrea Salvetti. Visto che il numero massimo è di 30 partecipanti, è necessario prenotare chiamando il 347-1450638.

La rassegna cinematografica propone:

“Il selvatico in Trentino” di Andrea Foches. Si tratta di sei documentari di animazione per bambini, realizzati a cura del Museo degli Usi e Costumi delle Genti Trentine di S. Michele, di cui cinque in computer grafica 3D e uno in stile cartoon 2D, che riscoprono le fiabe e le leggende della tradizione orale del Trentino. Un’occasione per i bambini di avvicinarsi alle leggende e tradizioni del territorio, per rinnovarne la memoria e, al contempo, adattarle ai più piccoli di oggi. La proiezione sarà giovedì 20 agosto alle ore 14.30 al Museo Etnografico di Riva di Vallarsa.

“Tirolesi nella foresta” di Luis Walter. Dopo le guerre Napoleoniche in Europa regnava la povertà. Dal 1858 al 1875 molto Tirolesi e Trentini emigrarono dall’Impero Austro-Ungarico verso il Brasile, e vennero tutti trasferiti nella foresta vergine, dove fondarono Dorf Tirol e Nova Trento. Il film segue le tracce della quarta e quinta generazione di discendenti. Verrà proiettato al Teatro Comunale di Sant’Anna di Vallarsa, venerdì 21 agosto alle ore 9.00.

“Io sto con la sposa” di Khaled Soliman Al Nassiry, Tareq Al Jabr, Gabriele Del Grande. Questo film è una storia vera, avvenuta nel 2013, di un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano che decidono di aiutare cinque palestinesi e siriani, sbarcati a Lampedusa, a raggiungere la Svezia. Per farlo, mettono in scena un finto matrimonio: mascherati una ragazza da sposa e gli altri da invitati, attraverseranno l’Europa, in un viaggio di quattro giorni carico di emozioni che mostra un’Europa sconosciuta. Il film verrà proiettato venerdì 21 agosto al Teatro Comunale di Sant’Anna di Vallarsa, alle ore 17.30.

“Scemi di guerra. La follia nelle trincee” di Enrico Verra. Il documentario ricostruisce la malattia mentale di migliaia di soldati durante la prima guerra mondiale: le allucinazioni, le disfunzioni motorie e la perdita di sé, nella forma inedita dello shock da combattimento. I malati, accusati di codardia e di tradimento, venivano rispediti al fronte dai medici militari, e reagivano sprofondando ancor di più negli abissi della pazzia, ammutoliti e dimenticati. Verrà proiettato sabato 22 agosto alle ore 17.30 al Teatro Comunale di Sant’Anna di Vallarsa.

A tutte le proiezioni saranno presenti gli autori, che saranno disponibili a parlare col pubblico.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *