• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Al via “Monte Bianco – Sfida Verticale”, il reality sulla montagna

monte-bianco-300x169.jpg

MILANO — Partirà lunedì 9 novembre in prima serata su Rai2 “Monte Bianco – Sfida Verticale”, il primo “adventure show” sulla montagna prodotto da Rai2 in collaborazione con Magnolia.

Caterina Balivo e Simone Moro condurranno il reality che vedrà schierate sette cordate speciali, formate ognuna da una “celebrità” affiancata da una guide alpina.

Le sette coppie si affronteranno in una gara, costituita da prove durissime, alla conquista del tetto d’Europa, quei 4 mila 810 metri della cima raggiunti per la prima volta l’8 agosto 1786.

A condurre l’avventura sarà Caterina Balivo, affiancata da Simone Moro, l’italiano che è salito per quattro volte sulla cima dell’Everest e che metterà la propria esperienza a disposizione delle sette cordate.

I protagonisti di questa impresa ad alta quota saranno: Gianluca Zambrotta, Arisa, Jane Alexander, Stefano Maniscalco, Filippo Facci, Dayane Mello, Enzo Salvi. Con loro, sette esperte guide alpine, garanti prima di tutto della sicurezza dei concorrenti, che li accompagneranno in un viaggio alla scoperta delle insidie della montagna e di una cultura fatta di rispetto per la natura e fiducia per il proprio compagno di cordata.

Le sette cordate sono così composte: Stefano Maniscalco con Anna Torretta (Cordata Gialla); Filippo Facci con Andrea Perrod (Cordata Nera); Dayane Mello con Stefano De Giorgis (Cordata Viola); Jane Alexander con Roberto Rossi (Cordata Arancione); Arisa con Matteo Calcamuggi (Cordata Verde); Enzo Salvi con Alberto Miele (Cordata Blu); Gianluca Zambrotta con Giovanna Mongilardi (Cordata Rossa).

Il reality vuole mettere in contatto due mondi molto lontani: le celebrità seguiranno dure lezioni di alpinismo, impareranno a conoscere la cultura della montagna e, per superare gli ostacoli, dovranno instaurare con le guide un rapporto di  fiducia.

Durante ogni puntata le cordate dovranno affrontare – tra freddo, fatica, carenza d’ossigeno e paura del vuoto – tre prove che determineranno la cordata eliminata ogni settimana, in un meccanismo di esclusione che vedrà solo le ultime due coppie rimaste in gioco confrontarsi con la prova più estrema: l’ascesa al Monte Bianco.

Articolo precedenteArticolo successivo

4 Comments

  1. Simone Moro ,cosa non si fa per i soldi!!! Ultimamente il modo di relazionarsi con l’alpe di questo scrittore -alpinista è molto discutibile ,basti ricordarsi le scorribande in elicottero per le valli Nepalesi con la collega alpinista spagnola .

  2. Mah…staremo a vedere…sembra l’unica novità in una marea di programmi ormai obsoleti e scontati.Spero serva a dare un nuovo appeal alla montagna..da affrontare con modestia, preparazione ed allegria giovanile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *