• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Domenica tragica sulle Alpi Occidentali: quattro vittime in poche ore

morti-300x172.jpg

TORINO — Quattro vittime in montagna. Tra queste Andrea Ghirardi, guida alpina di Gressoney. Il cielo azzurro ha invogliato molti escursionisti e alpinisti ad allungare la stagione delle escursioni, ma il bilancio della giornata è stato tragico.

Una donna è precipitata a Valprato Soana, nel Canavese, ai piedi del Gran Paradiso, da un’altezza di 200 metri in frazione Piamprato. L’ha tradita secondo una prima ricostruzione del soccorso alpino il terreno ghiacciato. Nulla da fare per i soccorritori del 118 che hanno provato a rianimarla salvarla. La donna era insieme ad alcuni famigliari che hanno dato l’allarme.

Nel Verbano, nei boschi di Baceno, un altro escursionista cinquantacinquenne è stato colpito da malore mentre passeggiava ed è deceduto.

Purtroppo anche Andrea Ghiardi, 46 anni, vicepresidente delle guide alpine di Gressoney, è deceduto per un arresto cardiaco a Liliannes, in valle d’Aosta. Una gita tra amici, nella zona del Monte Barone, tra Pont Saint Martin e Ivrea. Un  malore, l’accasciarsi a terra e il successivo trasporto in ospedale che non è valso a salvargli la vita. Grande tristezza e cordoglio nel mondo dei professionisti della montagna e degli appassionati amici della nota guida alpina.

L’ultima vittima è invece è stata ritrovata morta  in un canalone dopo essere scomparsa l’altra sera. Si tratta del  consulente finanziario di Torino Giorgio Casalegno Marro.

Gli uomini del soccorso alpino e della guardia di finanza lo hanno cercato a lungo e  ritrovato in località Colle della Coupe, fra le valli di Susa e Viù. Stava probabilmente facendo in solitudine un’escursione lungo i sentieri della bassa Val di Susa.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *