• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Poli, Primo Piano

Polo Sud, l'avventura di Henry Worsley

worley-300x225.jpg

PUNTA ARENAS, Argentina — Henry Worsley è il diretto “concorrente” stagionale di Michele Pondrandolfo che sta attraversando da solo l’Antartide. Per la verità a Punta Arenas in attesa di partire ci sono anche le squadre di Devon MCDiarmid con Carl Alvey.

Worley, che ha 36 anni con alle spalle una carriera nell’esercito di Sua Maestà la Regina Elisabetta, si è messo in testa di celebrare con questa sua impresa i cento anni della storica ed epica avventura dell’Imperial Trans-Antarctic Expedition, sotto il comando di Sir Ernest Shackleton che salpò dall’Inghilterra per l’Antartide a bordo della Endurance ai primi di agosto del 1914.

Il 5 Novembre 1914 arrivarono a Grytviken, una stazione baleniera in South Georgia. A metà gennaio 1915 e dopo un viaggio difficile attraverso la banchisa ancora spessa, e a sole 100 miglia dal luogo di atterraggio previsto a Baia di Vahsel, la nave rimase intrappolata. Nei mesi successivi, tra cui l’inverno, la nave rimase alla deriva schiacciata dai ghiacci continente.

poloNonostante i molti tentativi di liberarla dalla morsa di ghiaccio, L’Endurance venne però distrutta dalla banchisa inabissandosi nei pressi del 70esimo parallelo di latitudine Sud: i 28 uomini dell’equipaggio furono costretti a lottare per sopravvivere, Tutti gli uomini riuscirono comunque ad arrivare all’isola Elephant nelle Shetland Meridionali, da cui Shackleton salpò alla guida di una scialuppa di sette metri salvata dal naufragio dell’Endurance nel tentativo di raggiungere la Georgia del Sudu. Con l’aiuto di un setante e di un cronometro l’imbarcazione riuscì a percorrere 1 600 km ed a raggiungere Grytviken, dove Shackleton organizzò una spedizione di soccorso per gli uomini rimasti ad attendere all’isola dell’Elefante. Nessun uomo del gruppo di Shackleton morì in Antartide.

Henry Worsley ha informato che il vento è calato e che ora è in grado di orientarsi e di riprendere la marcia, anche se a causa della superficie nevata e lenta, nonostante i suoi sforzi il percorso fatto è poco. Con il procedere verso sud si spera che la superficie diventi dura e che la slitta possa procedere molto più velocemente incominciando a macinare miglia . Sono ormai 21 giorni che Henry è in ballo.

Una sfida quella antartica, pressoché sconosciuta, alla quale ci ha introdotto Michele Pondrandolfo che sotto i colori di Moncler sta procedendo anche lui verso il Polo Sud e che dice: “È passato un mese dalla mia partenza dall’Italia e i giorni qui in Antartide volano. La temperatura è discreta e decisamente sopportabile: di sera si aggira attorno ai 10 gradi sotto lo zero, ma calerà bruscamente appena mi addentrerò all’interno di Antartide”.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Sarebbe interessante sapere se questo Worsley dell’articolo è parente di quel Frank Worsley che partecipò alla spedizione Shackleton del 1914.

  2. Una precisazione: Punta Arenas è in Cile, non in Argentina, mentre Ushuaia è la citta più a sud del mondo ed appartiene all’Argentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *