• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Valle Imagna, due minorenni si perdono al buio: salvi

news_33899_image-300x225.jpg

ROTA IMAGNA, Bergamo — Un grande dispiegamento interforze, coordinato dal Soccorso alpino, come sempre accade in caso di interventi in ambiente impervio, in stretta collaborazione con i Vigili del fuoco e i Carabinieri, ha consentito il ritrovamento di due ragazzi minorenni a poche ore dall’allertamento.

La richiesta di soccorso è giunta intorno alle 16 di ieri pomeriggio, lunedì 7 dicembre 2015: i due tredicenni, uno di Cinisello Balsamo, l’altro di Cornate D’Adda, si trovavano in Valle Imagna in una casa vacanza, insieme con altre persone appartenenti a una comunità evangelica. Nel pomeriggio si sono allontanati per una passeggiata nel bosco, alla ricerca di una grotta che si trova nei paraggi.

Si sono però attardati e siccome cominciava a diventare buio, hanno perso l’orientamento e questo ha impedito il loro rientro presso la comunità. Immediata la richiesta di soccorso: sono subito partite le operazioni di ricerca, che ha impegnato tutta la VI Delegazione Orobica del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). Dopo poche ore, i ragazzi sono stati ritrovati e riaccompagnati, incolumi, presso la casa vacanze.

Il lieto fine è stato reso possibile anche grazie a una conoscenza meticolosa dei sentieri del posto, in quanto i due ragazzi non avevano con loro il telefonino e quindi non erano raggiungibili in alcun modo.

È stato necessario fare una serie di valutazioni sui possibili percorsi che avrebbero potuto scegliere, confrontarle con la rete di sentieri presente sul territorio e ottimizzare i tempi di ricerca: al buio e al freddo i rischi possono infatti aumentare. La struttura del Soccorso alpino è articolata in Stazioni, ambiti di competenza territoriale che coprono un preciso e determinato territorio: le squadre conoscono molto bene i sentieri e le aree, le condizioni in cui si trovano, le caratteristiche geomorfologiche e il loro mutare a seconda delle stagioni. Sono tutte informazioni fondamentali, soprattutto in caso di interventi di ricerca, durante i quali, in poco tempo, è necessario decidere in che modo concentrare le forze e gestire le risorse a disposizione.

 

(Comunicato stampa Cnsas)

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *