• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano, Protagonisti

Addio a Douglas Tompkins, fondatore di The North Face

Douglas-Tompkins-300x201.jpg

PATAGONIA, Cile — “Daglas Tompkins era un uomo noto agli alpinisti e ancor più agli ambientalisti appassionati delle montagne della Patagonia”: lo dice Agostino Da Polenza, che continua: “Sono passati più di 30 anni da quando comprai la prima tenda Dome della North Face. La acquistai direttamente negli Stati Uniti. Era e resta un oggetto formidabile nella qualità dei materiali e nella concezione ingegneristica. Ancora oggi penso sia una delle tende più accoglienti in assoluto “con dentro del pensiero, dell’esperienza vissuta, ma è così anche per l’abbigliamento””.

Ieri abbiamo appreso che Douglas Tompkins, che nel 1964 aveva fondato la North Face riscuotendo subito un enorme successo, e che dopo pochi anni aveva lasciato l’azienda per dedicarsi alla natura e al documentario oltre che alla nascita del marchio Esprit, è morto all’età di 72 anni durante un’escursione in kayak sul lago General Carrera, in Patagonia, nella parte meridionale del Cile. Una morte per ipotermia, un triste e tragico scherzo del destino.

Amico d’avventura di un altro mitico climber e surfer come Yvon Chouinard, fondatore di Patagonia (altro marchio leader del settore outdoor), hanno insieme salito il Fitz Roy in Patagonia, aprendo una nuova via.  Ma soprattutto hanno cambiato per sempre il modo di approcciarsi alla montagna, di vivere l’arrampicata dentro la natura.
Tompkins negli ultimi anni si è dedicato alla conservazione della natura e dell’ambiente ispirato dalla lettura del libro Deep Ecology: Leving as if Nature, acquisendo, quindi, e preservando grandi zone coperte da foreste in Sud America.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *