• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, Primo Piano

Cortina, tra super-boutique per emiri e principi

dob_01-570x427-300x225.jpg

CORTINA D’AMPEZZO, Belluno – La Regina delle Dolomiti, dello stile internazionale, della moda sartoriale e dell’abbigliamento di lusso vede il nome di Franz Kraler aprire il suo nuovo store ampezzano. «Ogni vetrina del nostro negozio è dedicata ai prodotti che le maison creano apposta per noi. Non ce n’è una uguale in tutto il mondo» spiega Daniela Kraler.

«Abbiamo pezzi unici che gli stilisti vogliono che vengano venduti nel nostro negozio, come quelli di Valentino: un kimono e una pelliccia entrambi in visone e dalla lavorazione ad intarsi talmente perfetta da poter essere reversibili». Nel negozio di Corso Italia ci sono anche un poncetto e un bolero in cavallino e denim da far perdere la testa alle signore e alle ragazze che inseguono l’aperitivo lungo il Corso. Il cliente tipo è sempre «speciale», così lo si definisce qui. Attori, imprenditori, principi ed emiri; tra questi c’è chi atterra col suo elicottero, fa shopping e se ne torna a casa.

A Dobbiaco, il negozio Kraler è in un piccolo castello, ci si arriva solo a cavallo che poi viene legato all’ingresso, dagli inservienti che accudiranno l’animale mentre i clienti «speciali», come la moglie e figli del presidente del Kazakistan Nursultan Nazarbaiev, fanno aprire il negozio solo per loro, anche in orari notturni: entrano con i bodyguard, si fanno accogliere e servire dai titolari, che li coccolano offrendo una ricca cena e dell’ottimo vino da assaporare durante le prove dei capi.

Anche questa è la montagna, anche se assomiglia molto a Monte Napoleone e a Via Condotti.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Mmmm… interessante!
    E se passa anche il Presidente del Kazakistan, allora è proprio il massimo.
    Ma non c’era proprio altro da postare?
    Scusate il tono velatamente polemico, ma in momenti di crisi e malesseri diffusi, leggere questi articoli (almeno in me) provoca un leggero fastidio.
    Comunque mi scuso, nessuno ci obbliga a leggere.
    Buona Montagna a tutti, anche alla moglie e ai figli del Compagno Nazarbaiev

    Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *