• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Sci alpinismo, Senza categoria

Conto alla rovescia per la Coppa del Mondo di scialpinismo: prima tappa Andorra

andorra669-300x169.jpg

ANDORRA – E’ una guida italiana il direttore sportivo della  “Font Blanca Ski Mountaineering” di Andorra. Un alpinista bergamasco che, nel corso della spedizione al Lothse organizzata per il progetto EAST ( Extem Altitude Survaival Test) nel 1997 per l’effettuazione di ricerche medico fisiologiche, si innamorò della bella, giovane e rossa di capelli Isabella, alpinista di Andorra, anche lei partecipante alla spedizione.

Da allora Carlo Ferrari vive felicemente tra le montagna del Principato di Andorra e con successo continua ad occuparsi di montagna sportiva. Andorra, Italia e Svizzera sono i paesi che ospiteranno le prove della Coppa del Mondo di scialpinismo, con cinque gare Individuali, tre Vertical e quattro Sprint Race, da gennaio a marzo: Andorra  il 15-16-17 gennaio, Albosaggia (Italia) il 30-31 Gennaio, Les Marécottes (Svizzera) il 05-07 febbraio, Alpago (Italia) il 19-20 febbraio e Prato Nevoso (Italia) il 18-20 marzo.

Ad Andorra si terrà la prima gara valida per la Coppa del mondo ISMF e la quattordicesima Coppa d’Andorra di scialpinismo.

fontblanca1Questo avvenimento, importante per il Principato, è stato presentato nelle strutture del Centro sportivo di Ordino alla presenza di Mr. Jordi Serracanta (Ministro del turismo), Sergi Balielles (Ministro dello sport), Betim Budzaku (assessore al turismo di Andorra), Jaume Esteve (Presidente della Federació Andorrana de montagna) e Carlo Ferrari (direttore di gara).

In gara i campioni, che saranno ai nastri di partenza anche ad Andorra, sono parecchi: l’azzurro Damiano Lenzi, vincitore nella scorsa stagione della Coppa del Mondo generale, e la francese Laetitia Roux, che dal 2015 è praticamente sempre sul podio. Tra le donne, Laetitia Roux se la dovrà vedere con la sua compagna di squadra Axelle Mollaret e con la svizzera Jennifer Fiechter, la svedese Emelie Forsberg, la spagnola Marta Riba Carlos e la svizzera Victoria Kreuzer.

Altri atleti: il francese William Bon Mardion, vincitore della Coppa del Mondo individuale, l’azzurro Robert Antonioli, vincitore della Coppa del Mondo Sprint, lo spagnolo Kilian Jornet Burgada, vincitore della Coppa del Mondo Vertical, e che al rientro dalla sua attività di alpinista sulle catene montuose di tutto il mondo ora vuole vincere la Coppa del Mondo individuale, persa per un soffio l’anno scorso.

Non rimarranno a guardare potendo portare a casa buoni risultati i tedeschi Josef Rottmoser, specialista di Sprint Race, ed il giovane Anton Palzer, oltre agli italiani Matteo Eydallin e Michele Boscacci ed al francese Xavier Gachet.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *