• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

Colin Haley e Andy Wyatt polverizzano il record di velocità del Fitz Roy

13718-300x200.jpg

PATAGONIA – La cordata americana ha completato la salita e la discesa in un tempo totale di 21 ore e 8 minuti, lungo la via della Supercanelta, circa dieci ore in meno rispetto al precedente record di Simon Gietl e Gerry Fiegl.

Colin Haley è un esperto della Patagonia ed ha già salito una decina di volte il Fitz Roy (3.405 m), la prima risale a più di dieci anni fa, probabilmente è il maggior frequentatore della vetta in senso assoluto. Andy Wyatt è di Seattle e pratica molto boulder. Entrambi si sono allenati sulle montagne degli Stati Uniti.

Sorprendente l’exploit dei due che, dopo esser partiti da El Chalten, hanno parcheggiato al ponte di Rio Eléctrico e da lì, portandosi tutto l’occorrente e i viveri sulle spalle, è iniziata la loro avventura alle 22:15 attraverso il percorso più veloce per raggiungere la vetta del Fitz Roy. Sono saliti dalla classica via Supercanaleta (1600m, 80°, 5+) sulla parete ovest, che Haley conosce perfettamente avendola salita anche da solo, e sono scesi poi lungo la via francese sulla parete sud est.

I due alpinisti hanno raggiunto la vetta del Fitz Roy dopo 7 ore e 34 minuti , alle 11,14. La via francese della parete sud-est, scelta come detto per la discesa, è quella che Guido Magnone e Lionel Terray tracciarono nel 1952. Il ritmo vertiginoso della salita è stato mantenuto anche durante la discesa, senza rallentare hanno infatti raggiunto nuovamente la strada di El Pilar alle 19:23 ore.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *