• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Top News

Morto Henry Worsley

henry669-300x169.jpg

BERGAMO – “È con il cuore a pezzi e grande tristezza che confermo che Henry Worsley è morto il 24 gennaio 2016 in ospedale a Punta Arenas, Cile”. Lo ha riferito la moglie sul suo sito web oggi.

Henry, 55 anni, ufficiale dell’esercito inglese in pensione, stava effettuando la traversata dell’Antartide in solitaria senza assistenza esterna. È stato evacuato dopo 71 giorni e 1480 km percorsi il 22 gennaio con un aereo ed è stato trasportato in ospedale a Punta Arenas con una peritonite. Sua moglie Joanna lo ha raggiunto dal Regno Unito.

Questa era la terza spedizione al Polo Sud di Henry, che era partito per commemorare l’Endurance  la nave della spedizione di Shackleton affondata nel pack cento anni fa.  Quella missione divenne famosa anche perché nessuno dei suoi componenti perse la vita nonostante la tragica avventura che durò molti mesi.

Photo courtesy Henry Worsley
Photo courtesy Henry Worsley

Henry aveva segnalato, in un messaggio vocale, un graduale deterioramento della sua resistenza fisica e della sua salute. Le ultime immagini che aveva postato davano conto dello stato di prostrazione e disidratazione nel quale si trovava, quando finalmente ha preso la decisione di fermarsi, a 48 chilometri dall’arrivo, poche giornate ancora di cammino, e di chiedere soccorso: “è con tristezza che comunico la fine del viaggio. Così vicino al mio obiettivo”.

Il Principe William, padrino della spedizione, ha affermato: “Abbiamo perso  un amico che resterà per noi sempre fonte di ispirazione”. Il tentavo di Henry ha in ogni caso permesso di raccogliere oltre 130.000 euro per un fondo destinato al supporto dei militari feriti.

Henry lascia la moglie Giovanna ed i figli, Alicia e Max.

 

 

Potete leggere dell’impresa di Henry Worsley qui:

Polo Sud, l’avventura di Henry Worsley

Antartide: Henry Worsley migliora giorno dopo giorno

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *