• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Top News

SPECIALE ISPO #4: Kayland, Columbia, Leki e Crazy Idea, premi e innovazione tecnologica

20160127_122323-e1453914367972-300x182.jpg

ISPO Monaco 2016 sta per giungere al termine e noi vi presentiamo le 4 ultime novità selezionate:

Kayland Plume Micro GTX è uno scarponcino da hiking e trekking leggero per un utilizzo tre stagioni, offre eccellenti prestazioni di comfort e calzata precisa e una funzionalità a tutto tondo grazie agli speciali rinforzi protettivi su punta e tallone. La tomaia è in pelle da 1,6 a 1,8 mm e tessuto. Fodera Gore-Tex Extended Comfort.
Il sottopiede è realizzato in feltro, schiuma e tessuto. Intersuola microporosa e suola Vibram® Fourà.

.

20160126_174152
Columbia Sportswear per la prossima stagione autunno-inverno 2016 propone un’esclusiva innovazione: la tecnologia “OutDry Extreme” unitamente allo strato isolante di piuma. La membrana rende la piuma completamente impermeabile ed eccezionalmente traspirabile, con un risultato di estremi leggerezza e calore. La membrana impermeabile esterna OutDry Extreme e le cuciture totalmente saldate garantiscono inoltre un’idrorepellenza permanente. Questa tecnologia sarà applicata su diversi capi fra cui le giacche “Women’s OutDry Ex Diamond Down Insulated Jacket” e “M’s OutDry Ex Diamond Down Insulated Jacket”. Prodotti “Tested Tough”, per riprendere il mantra della nuova campagna mondiale di Columbia, testati in condizioni estreme dagli stessi dipendenti superando gli alti standard di qualità della Signora Boyle, fondatrice dell’azienda.

20160126_135443

Le racchette Tour Vario Carbon V di Leki hanno ricevuto il premio della giuria di Ispo Award: Trigger S, la sottile impugnatura Speed con 4 leggeri avvallamenti per le dita, che garantisce un grip perfetto, un’aerodinamica ottimizzata, sicurezza e libertà di movimento, è stata definita dai tecnici “finalmente pronta per lo ski alp!”.

20160127_130412

Last but non least, la tuta tecnica Crazy Idea che supporta il lavoro muscolare grazie a particolari sostegni nel tessuto che comprimono le aree chiave.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *