• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Sport

Sabato 20 e domenica 21 febbraio la Gran Fondo Val Casies

gran-fondo-300x202.jpg

VALLE DI CASIES, Bolzano — Sono ben 39 le nazioni iscritte alla Gran Fondo Val Casies del 20 e 21 febbraio: quasi un record. A presentarsi ai blocchi di partenza ci sarà un parterre di atleti variegato e stimolante, tra di essi si notano appassionati di paesi esotici quali Sudafrica, Malesia, Messico ed Hong Kong. Fra l’elenco di fondisti partecipanti si scorgono i nomi del vincitore dell’edizione della scorsa annata, il campione olimpico e detentore di un poker di medaglie mondiali Giorgio Di Centa, il ceco Jiri Rocarek ed il connazionale abile nelle long distance Stanislav Řezáč, Thomas Steurer, 1° alla Gran Fondo Val Casies 2009, i germanici Eric Thomas ed Andy Kühne, i giovani Alan Martinelli e Fabio Clementi, l’altoatesino Dietmar Nöckler, specialista nelle Team Sprint di Coppa del Mondo assieme a Federico Pellegrino, Fulvio Scola, Mattia Pellegrin, il trentino Bruno Debertolis, Simone Paredi, Enrico Nizzi e Matteo Tanel del CS Esercito, gli atleti della Forestale Mirco Bertolina, Claudio Muller, Paolo Fanton e Stefano Gardener, i fratelli gemelli Nicolas e Thomas Bormolini, Jacopo Giardina e Reinhard Kargruber, Simone Romani delle Fiamme Gialle, Sergio Rigoni e Luca Orlandi del GS Fiamme Oro, e ancora Simone Bosin, “pura dinamite” in tecnica classica, Mauro Brigadoi, secondo miglior piazzamento azzurro alla Marcialonga di Fiemme e Fassa dietro a Bruno Debertolis, e Bruno Carrara.

Le donne risponderanno presente con la favorita, la fuoriclasse ucraina Valentina Shevchenko, piacevole aggiunta dell’ultim’ora, le tre abili trionfatrici della scorsa Gran Fondo Val Casies, Natalia Zernova (42 km TL), Barbara Felderer (30 km TC) e Renate Forstner (42 km TC), la ceca Katerina Smutna, regina della Marcialonga 2015, la stella 2014 della Gran Fondo Val Casies in tecnica classica Adela Boudikova, la promessa veronese Debora Roncari assieme alla compagna di squadra Debora Agreiter (Carabinieri), le fondiste delle Fiamme Oro Erica Antoniol e Sara Pellegrini, le tedesche Jessica Müller e Theresa Eichhorn e la finlandese Eeva Nurmi.

La possibilità di gareggiare alla Coppa Italia Sportful, nella 30 km di domenica per le donne e nella 42 km per gli uomini, oltreché per i circuiti Euroloppet, Italian Ranking e Mastertour, ha reso ancor più allettante la manifestazione sportiva altoatesina, conosciuta in tutto il mondo per aver sempre garantito agli atleti il regolare svolgimento della competizione, ininterrottamente dal 1984.

Sabato i fondisti si sfideranno in tecnica classica su distanze di 30 e 42 km, domenica sfide in tecnica libera sulle medesime distanze del sabato. Il canale nazionale Rai Sport 1 avrà un occhio di riguardo per la competizione altoatesina, trasmettendo le immagini nella giornata di venerdì 26 febbraio, dalle 15.15 alle 16.15.
Info: www.valcasies.com

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *