• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
L'approfondimento, Natura

Il suono dei ghiacciai – audio

art1-6-300x188.jpg

Quale è il suono di un ghiacciao? A risponderci è il musicista danese Jacob Kirkegaard.

Al compositore è stato infatti chiesto di creare un sottofondo per la mostra “32 Degreed: The Art of Winter”, presso lo lo Shelburne Museum del Vermont, in cui venti artisti hanno esposto le loro opere dedicate all’idea del ghiaccio e dell’inverno.

Kirkegaard ha così composto MELT, una traccia di 32 minuti che raccoglie diverse registrazioni raccolte sul fiordo Kangia e sul ghiacciaio Russel, in Groellandia, o nel villaggio di Oqaatsut, a cui ha aggiunto anche altri estratti di suoni ripresi nel 2004 a Colonia, in Germania.

Per fare questo il musicista ha usato idrofoni altamente sensibili (microfoni subacquei) collocati a varie profondità, nonché sensori di vibrazione sulla sulle superfici ghiacciate in scioglimento.

La traccia viene ripetuta in loop come sottofondo nelle stanze del museo.

“Per qualcuno potrebbe essere musica, per altri solo rumore. – ha commentato il compositore – La cosa più interessante, a mio avviso, è immaginare il suono come uno strumento per scolpire, come potrebbe essere la vernice per un pittore. Se i miei lavori fossero dipinti rappresenterebbero l’astrazione di un qualcosa di concreto”.

Per ascoltare qualche minuto di MELT, cliccare play qui sotto.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *