• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Cronaca nera, Top News

Lutto nel mondo dell’alpinismo, muore il Ragno Gigi Alippi

Foto @Resegoneonline
Foto @Resegoneonline

LECCO – Poco dopo mezzogiorno di oggi, 28 marzo, a Lecco è morto Gigi Alippo, storico Ragno della Grignetta. Nato ad Abbadia Lariana nel 1936, Alpippi era stato colpito qualche giorno fa da un malore, dopo aver compiuto il 26 febbraio scorso 80 anni. Lascia i figli Moira e Stefano.

Alippi, uno dei protagonisti di una grande generazione di alpinisti, aveva preso parte a spedizioni storiche dei Ragni di Lecco: nel 1961, insieme a Riccardo Cassin, Annibale Zucchi, Luigino Airoldi, Romano Perego e Jack Canali conquistò per primo la cima del Monte McKinley, in Alaska, passando dalla parete Sud; nel 1974 prese invece parte alla salita dei Ragni al Cerro Torre in Patagonia.

I membri della spedizione al Monte McKinley: Jack Canali, Gigi Alippi, Romano Perego, Luigi Airoldi e Annibale Zucchi e Riccardo Cassin. Photo courtesy repubblica.it
I membri della spedizione al Monte McKinley: Jack Canali, Gigi Alippi, Romano Perego, Luigi Airoldi e Annibale Zucchi e Riccardo Cassin. Photo courtesy repubblica.it

Nel 2014 Gigi Alippi aveva presentato il suo libro, “Il profumo delle mie montagne”, in cui raccontava la sua vita tra le montagne del terra: le salite nelle Grigne, al Cervino, al Grand Capucin; le spedizioni alla Sud del McKinley, alla Ovest dell’Jrishanca e alla Sud del Lhotse; poi il Monte Bianco, il Rosa, il Pizzo Badile, il Brenta, il Bernina, il Disgrazia, le Tre Cime di Lavaredo e tanto altro ancora, fino all’Africa e alla Patagonia. Un libro dove l’alpinismo è strettamente legato alla bellezza della montagna.

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *