• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Due scialpinisti infortunati recuperati dal Soccorso Alpino

CORTINA D’AMPEZZO, Belluno — Uno scialpinista che si era ferito in Val Travenanzes, comune di Cortina d’Ampezzo, è stato recuperato dall’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che ha individuato lui e la co mpagna di sciata a circa 2.100 metri di quota e ha sbarcato nelle vicinanze tecnico del Soccorso alpino, medico e infermiere dell’equipaggio. Prestate le prime cure a M.S., 50 anni, di Padova, che, caduto sopra un sasso affiorante, si era procurato la probabile frattura di una gamba, l’uomo è stato imbarellato e recuperato con un verricello per essere accompagnato all’ospedale di Belluno. La donna, trasportata fino agli ospedaletti di guerra sotto le Torri del Falzarego, è rientrata autonomamente.

Attorno alle 13 l’eliambulanza è invece intervenuta sul Col Nudo, nel territorio di Alpago, a 2.200 metri di altitudine, dove una scialpinista, S.P., 34 anni, di Mansuè (TV), si era infortunata a una gamba. Imbarcata con un verricello di 10 metri, la sciatrice, che era in compagnia di altre due persone, è stata portata all’ospedale di Belluno per una probabile distorsione. Pronta a intervenire in supporto alle operazione una squadra del Soccorso alpino dell’Alpago. 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *