• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano, Sicurezza in montagna

CNSAS e sicurezza: ultima esercitazione per interventi di soccorso in valanga

MONTE MILETTO — Si è tenuto nei giorni scorsi l’ultimo evento di una serie di attività formative e di addestramento relative al soccorso a persone travolte da slavine organizzato dal corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS): un’esercitazione per interventi di soccorso in valanga. L’importanza di queste esercitazioni è dovuta alla peculiare conformazione orografica del territorio regionale, che annovera il “Parco del Matese” ed il “Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise”, e alla pratica sempre più diffusa di attività svolte in ambiente montano non antropizzato a scopo turistico e ricreativo. Basti pensare allo scialpinismo, l’escursionismo invernale o all’utilizzo delle ciaspole.

L’esercitazione, che si è svolta sul Matese alle pendici del Monte Miletto, ha previsto la simulazione di procedure di intervento della squadra di soccorso in uno scenario valanghivo.
All’interno di tali procedure sono stati affrontate problematiche di avvicinamento in sicurezza dei tecnici e organizzazione del personale di soccorso sul sito. Inoltre i tecnici si sono esercitati nella ricerca di sepolti mediante sistema vista udito, mediante Artva sia analogico che digitale, e mediante Detettore RECCO in dotazione al Servizio regionale del CNSAS. Sono state, infine, effettuate prove di tecniche di sondaggio e di disseppellimento di una persona travolta.

La presenza all’esercitazione di due istruttori della Scuola Nazionale Medici del CNSAS (SNAMed) ha consentito di affrontare problematiche di tipo sanitario relative al primo soccorso e alla gestione, imbarellamento e trasporto di una persona travolta da valanga.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *