• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alta quota, Natura, Primo Piano

Il Patagonia d’Or di Rolando Garibotti

Laguna Capri. Photo: Rolando Garibotti
Laguna Capri. Photo: Rolando Garibotti

Rolando Garibotti, sul blog The Cleanest Line, ha dato il suo personale Patagonia d’Or, non però ad una salita, ma ad un’iniziativa importante relativa alla gestione dei rifiuti attuata dagli alpinisti Steffan Gregory, Rachel Mangan, Ethan Newman ed Alan Torne, rispettivamente una guida, uno scienziato ambientale, un pompiere, uno scrittore ed un costruttore.

Il risultato finale. Photo: Steffan Gregory
Il risultato finale. Photo: Steffan Gregory

Un problema che da un decennio era all’attenzione del Parco Nazionale Los Glaciares, senza però trovare soluzioni praticabili, se non quella dei servizi igienici pit, che però lasciano rifiuti non trattati. Un tema però sentito, tanto che nel 2010 il Club Alpino americano aveva espresso le proprie crescenti preoccupazioni all’interno di una conferenza, in cui è emersa una possibile via da percorrere, grazie all’idea di Geoff Hill, un dottore di ricerca canadese, che aveva concepito una latrina per le zone selvagge, grazie ad un sistema, di deviazione dell’urina e l’utilizzo di vermi per il compostaggio, riduce in modo molto efficace il volume e gli agenti patogeni dei rifiuti. Un progetto a basso costo, che non necessita di troppa manutenzione e perfetto per l’ambiente freddo e le aree remote delle montagne della Patagonia, ma che mai era stato attuato.

6a00d8341d07fd53ef01b7c82c0267970b-800wi
Il team: Ethan, Steffan, Rachel e Alan. Photo: Steffan Gregory

Così, i quattro alpinisti, racconta Garibotti, partiti per l’Argentina, con l’aiuto di Access PanAm, un’organizzazione che si dedica alla preservazione degli ambienti montani nell’America Latina, hanno ottenuto finanziamenti e permessi per attuare il progetto, ma non solo: hanno lavorato 55 giori, dei 77 passati in Argentina, facendo più di 120 km e 7300 metri di dislivello, trasportando 1400 kg di materiali, consumendo almeno 1000 empanadas e 24 contenitori di dulce de leche. 2500 ore di volontariato a persona per costruire a Laguna Capri la prima, si spera di molte, toilette più avanzata della Patagonia.

È a loro quattro Steffan Gregory, Rachel Mangan, Ethan Newman ed Alan Torne, che Rolando Garibotti dà il suo Patagonia d’Or ed a tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto, tanto importante per un’area preziosa e magnifica che doveva e deve essere preservata.

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *