• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cultura, Eventi, Film, Top News, Trento Film Festival

Trento Film Festival 2016: ecco il programma

TRENTO — Manca circa una settimana al via del Trento Film Festival, che quest’anno si annuncia particolarmente ricco di appuntamenti di richiamo, con tanti nomi del mondo dell’alpinismo, del cinema, della cultura e dello spettacolo presenti a Trento dal 28 aprile all’8 maggio prossimi. Si parla di 108 film in programma, di cui 23 film a concorso, e oltre 500 opere iscritte, con un Paese ospite d’eccezione, il Cile, a cui sarà legato un fitto programma di film e d’incontri, in collaborazione con l’Ambasciata del Cile in Italia e il Museo Nazionale della Montagna CAI-Torino.

Noi di Montagna.TV seguiremo il Festival da vicino, raccontandovi passo a passo le storie, i personaggi, i protagonisti di questo evento.

Si parte con una speciale anteprima il 26 aprile a Vicenza, nel Teatro Olimpico di Andrea Palladio, eccezionalmente aperto al pubblico per una cerimonia in omaggio a una delle figure più importanti dell’alpinismo contemporaneo, l’indimenticabile Renato Casarotto, cittadino benemerito di Vicenza, scomparso trent’anni fa durante una spedizione alpinistica. In quest’occasione il Trento Film Festival e la Città di Vicenza, con il patrocinio del CAI di Vicenza e di tutte le Sezioni vicentine del sodalizio, dedicheranno al grande alpinista lo spettacolo teatrale dal titolo “Due amori, storia di Renato Casarotto”, da una scrittura di Nazareno Marinoni, con Massimo Nicoli; musiche di Francesco Maffeis, regia di Umberto Zanoletti.

Il 29 aprile alle 21, all’Auditorium Santa Chiara, Reinhold Messner presenterà “South! The last trip” (regia di Sandro Filippini), il racconto della più grande avventura di ogni tempo: la spedizione dell’Endurance in Antartide di Ernest Shackleton, mentre il giorno seguente Luca Mercalli e don Luigi Ciotti parleranno di “Crisi ambientale e crisi etica: due facce dello stesso problema”.

E ancora, il 3 maggio un inedito Neri Marcorè si cimenterà con interviste impossibili a Charles Darwin e Padre Alberto De Agostini con proiezione sulla Patagonia e sulla Terra del Fuoco dal titolo “Ai confini del mondo”, con le interviste e gli interventi di Ferdinando Boero, Michele Lanzinger e Cristian Casarotto. Il 4 maggio sarà la volta di Marco Albino Ferrari, che porta in scena l’avventura “Le lunghe notti. 1944: in fuga con Bill Tilman sulle Dolomiti”.

Il 5 maggio, l’attesissima serata con Simone Moro e Tamara Lunger e i loro racconti sul “Nanga Parbat 2016”; il 6 maggio, “Ieri, oggi e… Ragni”, con i Ragni di Lecco Matteo Della Bordella, Luca Schiera, Matteo De Zaiacomo, Fabio Palma, che festeggieranno insieme al pubblico presente i 70 anni dalla nascita dell’associazione.

Non mancheranno appuntamenti dedicati all’editoria di montagna (si celebrano anche i trent’anni di MontagnaLibri, con mostre e convegni in programma), e al Cile, con la presenza del celebre regista cileno Patricio Guzmán e la proiezione, a conclusione del Festival, venerdì 6 maggio, della rara pellicola, in versione restaurata e in una proiezione notturna che ricreerà lo spirito dei midnight movie anni ’70, del film di culto per eccellenza La montagna sacra del maestro cileno Alejandro Jodorowsky, regista, scrittore, fumettista, saggista, drammaturgo, studioso dei tarocchi, compositore e “psicomago”, figura unica nella storia del cinema e nella cultura contemporanea.

Per quanto riguarda i film in concorso, le Genziane d’Oro e d’Argento del Concorso Internazionale del Trento Film Festival 2016 saranno assegnate da una giuria composta da: Alberto Fasulo, regista, nel 2013 ha vinto con il suo primo lungometraggio di finzione, Tir, il Marc’Aurelio d’Oro per il miglior film al Festival Internazionale del Cinema di Roma; Myriam Gast Loup, dal 2009 responsabile della programmazione del Festival International du Film d’Environnement di Parigi, dedicato al cinema e all’ambiente; Thierry Machado, direttore della fotografia, vanta un percorso professionale che lo colloca tra gli specialisti mondiali di film d’avventura e naturalistici; Tiziana Panizza, filmmaker e docente universitaria, è una figura di riferimento per il cinema documentario e sperimentale cileno, e ha ottenuto riconoscimenti in numerosi festival; Cedar Wright, regista e professionista dell’arrampicata, membro di The North Face Team, ha viaggiato per il mondo compiendo diverse prime ascensioni e raccogliendo riconoscimenti per i suoi film.

Qui il programma completo dei film.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *