• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Alpi Perforate

TORINO – Il treno veloce che da Torino arriverà a Lione deve attendere ancora tre lustri per partire.

La tratta della linea di alta capacità ferroviaria sarà pronta “entro il 2028-2029”. Lo ha detto il commissario Paolo Foietta in occasione degli “Stati generali della Logistica”, che si sono svolti a Novara. “Oggi – ha spiegato Foietta – stanno andando avanti celermente i lavori nei cantieri diagnostici, come a Chiomonte e a Saint Martin la Porte, dove si stanno realizzando i primi 9 km del tunnel. Nei prossimi mesi partiranno i cantieri veri e propri. I finanziamenti ci sono e ragioniamo sul fatto di portare a compimento questa linea entro il 2028-2029″.

Nell’attesa, secondo Foietta, il Piemonte “deve sviluppare appieno i collegamenti del Torinese, che realizza quasi l’8% del Pil nazionale, con i porti liguri attraverso la connessione delle piattaforme logistiche di Orbassano e di Vado Ligure”.

È però certo che se si tratta di un’opera fondamentale per il nostro Paese, i lunghissimi tempi realizzativi la fanno percepire come molto lontana. Chissà i giapponesi e i cinesi cosa nel frattempo avranno escogitato per il trasposto pubblico: i treni a lievitazione magnetica già sfrecciano sotto il “Sol Levante” a 600 chilometri l’ora e sono dietro l’angolo.

 

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *