• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Cronaca nera, Primo Piano

Shisha Pangma: morti due alpinisti

L'alpinista Jon Johnston. Photo heraldsun.com.au
L’alpinista Jon Johnston. Photo heraldsun.com.au

LHASA, Tibet – Le vittime sono l’alpinista svizzero Patrick Mattioli e l’australiano Jon Johston, della spedizione Kobler&Partners, impegnata sul versante nord dello Shisha Pangma.

Sebbene fino a ieri le informazioni che arrivavano individuavano come causa dell’incidente un problema con le corde fisse, dai dettagli che ora arrivano dal campo base si delinea tutta l’assurdità della tragedia. I due alpinisti stavano dirigendosi a campo 1 (6700 mt) in cordata con Julian Beermann, capo spedizione, quando si sono fermati a 6200 mt nel campo intermedio, dove avevano già depositato in una precedente rotazione del materiale. I tre per riposarsi si sono seduti sopra ad un cumulo nevoso, che però nascondeva un crepaccio: quando a causa del peso la neve ha ceduto, gli alpinisti sono precipitati per 25 metri. Beermann è stato tratto in salvo da altri sei membri dei team che stavano procedendo dietro di loro, solo qualche contusione e congelamento per lui, mentre Mattioli e Johston non ce l’hanno fatta, i corpi non si sono riusciti a recuperare.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *