• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Top News

Dhaulagiri, muore alpinista scendendo dalla vetta

Rajiv Bhattacharya all'Everest. Photo Dipankar Ghosh/File
Rajiv Bhattacharya all’Everest. Photo Dipankar Ghosh/File

KATHMANDU, Nepal – È morto questo pomeriggio Rajib Bhattacharya, 43 anni, mentre stava scendendo dalla vetta del Dhaulagiri.

L’alpinista, che si era lamentato di soffrire di cecità da neve durante la discesa, è morto a campo 3. Le cause della morte non si conoscono ancora. A darne conferma è Pemba Sherpa, dell’agenzia Seven Summit Treks. Al momento si sta cercando di recuperare il corpo per portarlo a Kathmandu.

Bhattacharya aveva scalato l’Everest nel 2011 e il Kanchenjunga nel 2013.

Il team indiano era partito per il tentativo di vetta il 18 maggio ed aveva raggiunto campo 3 assieme agli spagnoli Alberto Zerain, Mariano Galvan. Questa mattina, secondo le informazioni date da Seven Summit Treks, erano stati in quattro gli alpinisti stranieri a raggiungere la vetta, la prima della stagione, del Dhaulagiri, tra i quali però Bhattacharya non figura.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *