• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Cronaca nera, Top News

Everest: un’altra tragedia a campo 4

Maria Strido sul Monte Denali. Photo: Monash University
Maria Strido sul Monte Denali. Photo: Monash University

KATHMANDU, Nepal – Tragiche ore quelle sull’Everest. Maria Elizabeth Strydom, alpinista australiana di 34 anni, ha perso la vita poco sopra campo 4 a poche ore di distanza dalla morte di Eric Arnold.

Le dinamiche tra i due incidenti sono molto simili: anche per Strydom la causa è da imputare alle conseguenze dell’alta quota. Secondo Shiva Bahadur Sapkota, ufficiale di collegamento del Dipartimento del Turismo presso il campo base dell’Everest, l’alpinista, dopo aver iniziato a soffrire di cecità da neve durante la discesa verso campo 4, è stata uccisa da un ictus.

Strydom aveva già scalato il Monte Denali in Alaska, l’Aconcagua in Argentina e il Kilimangiaro.

Maria Elizabeth, che era docente di finanza presso la Monash University, era in spedizione con il marito, che era con lei durante la discesa dalla vetta.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *