• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, Primo Piano

Everest: dolori e gioie

Photo Courtesy: Subash Pal Facebook page
Subash Pal. Photo Courtesy: Subash Pal Facebook page

KATHMANDU, nepal – Non ce l’ha fatta Subash Pal, uno dei due alpinisti indiani salvati ieri sull’Everest. È morto mentre i soccorritori lo stavano trasportando da campo 4 a campo 3.

Sunita Hazra, l’altra alpinista recuperata ieri poco sotto la vetta, è invece al momento a Lukla in condizioni gravi pronta per essere trasportata a Kathmandu.  Gli altri due compagni di spedizione, Paresh Nath e Goutam Ghosh, rimangono dispersi.

Oggi fortunatamente non arrivano però solo brutte notizie. Si registra infatti la vetta dell’alpinista tedesco Thomas Lammle, che ha raggiunto la cima dal versante nord senza l’utilizzo di ossigeno e portatori d’alta quota. Se ciò non bastasse, Lammle ha mandato un messaggio speciale dal tetto del mondo: “Proposta di matrimonio: Heike mi vuoi sposare?”.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *