• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano, Ricerca

Catturato e munito di collare il famoso orso M4

UDINE – È stato catturato lo scorso sabato notte un orso di 189 kg sulle pendici del monte Lovinzola di Verzegnis (Udine) dai ricercatori dell’Università di Udine. Le analisi genetiche lo dovranno confermare, ma quasi certamente si tratta di M4, orso proveniente dal Trentino, dove è nato nel 2008, fratello di M3, esemplare dal mantello bianco, molto noto a Trento; entrambi sono figli dell’orsa KJ2. Assieme al team dell’Università di Udine, anche agenti della Polizia della Provincia di Udine e volontari dell’associazione Il Villaggio degli orsi, con il supporto del Corpo Forestale regionale e della locale riserva di caccia di Verzegnis.

Per la cattura è stata predisposta una gabbia, la quale una volta che l’animale è entrato, si è chiusa automaticamente. L’orso è stato immediatamente sedato, sottoposto a vari prelievi di pelo e sangue e pesato, per poi essere dotato di collare satellitare. Dopo circa tre ore l’animale si è risvegliato e ha ripreso il suo cammino.

La dotazione di un collare satellitare permetterà di monitorare l’orso per un massimo di 18 mesi. In questo modo si cercherà di capire e conoscere le più nascoste abitudini di questa specie e di questo esemplare in particolare, oltre che a prevenire danni al patrimonio zootecnico. Infatti, M4 era diventato famoso tra il 2013 ed il 2014 per i frequenti danni al bestiame negli alpeggi sul Monte Baldo, sull’Altopiano di Asiago e su quello di Lavarone. Qui aveva predato oltre 29 tra vitelli e manze, creando molte situazioni di conflitto con gli allevatori locali che avevano portato le autorità regionali a decidere di catturalo e vi erano state anche richieste di abbattimento.

Come da tradizione da parte dell’Università di Udine, l’orso è stato rinominato in relazione alle persone o tecnici che ne hanno determinato la cattura con il loro impegno: il suo nome è Francesco.

Il video della cattura:

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Mi sono emozionato vedendo il video, quanto può essere bello l’orso?
    Gli allevatori trentini lo volevano abbattere? perche non riescono a badare ai propri allevamenti? facile lasciare il bestiame al pascolo senza ricevere il giusto controllo, l’orso non attacca in branco l’orso è solitario difficilmente al massimo in coppia. Basterebbe utilizzare cani da guardia come i pastori abruzzesi, certamente non ne basta uno ma 4 cani adulti un orso lo fanno fuggire non vi preoccupate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *