• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Outdoor, Top News

Dal mare alla vetta dell’Elbrus: la nuova impresa di Nico Valsesia

Parte oggi la nuova impresa del progetto “From Zero To” del ciclista e trailer Nico Valsesia, che questa volta lo porterà dal Mar Nero alla vetta dell’Elbrus (5.642 mt), dopo che in passato aveva già raggiunto le cime dell’Aconcagua e del Monte Bianco iniziando sempre dal livello del mare.

Nico Valssesia. Photo courtesy Nico Valsesia Facebook Page
Nico Valssesia. Photo courtesy Nico Valsesia Facebook Page

Da Milano poche ore fa Valsesia ha cominciato il percorso di avvicinamento, che avverrà in camper, in direzione di Ancona, dove si imbarcherà alla volta di Igoumeniza, in Grecia, e da lì proseguirà verso Istanbul, poi la Georgia e alla fine la Russia, dove inizierà la vera sfida.

Vicino a Sochi, sulle rive del Mar Nero, Valesia salirà sulla bicicletta per arrivare dopo circa 650 km ad Azau, a 2600 metri di quota, da dove inizierà il percorso a piedi verso la vetta dell’Elbrus dopo alcune giornate di acclimatamento.

L’obiettivo non è solo la cima più alta d’Europa, ma anche il record effettuando la prestazione in un tempo complessivo di 35 ore (totale delle ore in sella alla bicicletta ed ore di scalata per arrivare in vetta).

Ad accompagnare Nico Valsesia nel suo viaggio alcuni dei componenti del team che lo seguono abitualmente nelle sue imprese: l’osteopata Luca Vismara e l’addetta alle comunicazioni Monica Nanetti, cui si aggiungono questa volta i due figli maggiori di Nico: Santiago e Felipe. La spedizione sarà inoltre seguita da una troupe televisiva guidata dal documentarista Stefano Giussani, per la realizzazione di un docu-film sull’intera esperienza.

 

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *