• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Curiosità, Outdoor, Primo Piano

Copenaghen: climbing, trekking e sci sul tetto del termovalorizzatore

COPENAGHEN, Danimarca – Se sei danese e ti viene un’improvvisa voglia di andare ad arrampicare o sciare o fare trekking potresti avere qualche difficoltà.

Per questo a Copenaghen hanno deciso di bypassare il problema dell’assenza di montagne grazie ad un po’ di follia architettonica e ad un termovalorizzatore.

 

Sulla centrale, in fase di costruzione, di Amager Bakke, dove verranno bruciate circa 400mila tonnellate di rifiuti ogni anno, verrà infatti inaugurato entro l’autunno un centro sportivo con undicimila metri quadrati di piste da sci, percorsi da trekking, parete attrezzata per il climbing di 90 metri, aree di sosta e persino un rifugio sulla sommità dove poter riposare ammirando il panorama, che non sarà certamente alpino, ma ci si accontenterà del mare e della Sirenetta.

Nessun problema per quanto riguarda eventuali emissioni, infatti grazie alle tecnologie di filtraggio adottate, dal camino non usciranno gas nocivi e pure i residui della combustione saranno riciclati per l’edilizia e l’agricoltura.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

  1. Pure la campagna veneta e’ costellata da silos di cemento agricoli o industriali non piu’ utilizzati…interno ed esterno potrebbero essere trasformati in pareti di arrampicata…almeno private.

  2. Così i Danesi potranno prendersi una bella boccata d’aria fresca dalla cima …. ops ciminiera dell’inceneritore o termovalorizzatore che dir si voglia.
    Ecco come sdoganare un inceneritore.
    Siamo alla pazzia totale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *