• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpi e pareti, Attualità, Top News

Eleonora, dopo l’incidente che la paralizza sfida El Capitan

BERGAMO – El Capitan, una delle pareti più famose al mondo situata in quella che è considerata la culla della cultura delle big wall: lo Yosemite. Un luogo sacro ed una mecca per i climber. E sono proprio i 2300 metri di perfetto granito che Eleonora Delnevo, 35 anni di Bergamo, ha deciso di sfidare.

Una vera e propria sfida perché Eleonora poco più di un anno fa è rimasta in sedia a rotelle dopo un incidente mentre arrampicava in Trentino. Quando però si ha la montagna dentro, è difficile rinunciarvi e così, poco dopo essere uscita dall’ospedale, è nata l’idea. Duro allenamento, una campagna di crowfounding ed in autunno la partenza in autunno. Un imbraco particolare, che nasce per il parapendio, le consentirà di stare seduta e scaricare il peso delle gambe, poi servirà tutta la forza delle braccia per arrivare in cima dopo tre giorni in parete.

Assieme a lei Diego Pezzoli, compagno di arrampicata alla terza avventura nello Yosemite, l’inglese Andy Kirkpatrick, che ha salito El Capitan ben 29 volte e l’italiano Franco Perlotto, che nel 1986 ha compiuto la prima solitaria di Lurking Fear, una delle vie più famose. “La mia fortuna – dice Eleonora – è che ho trovato un gruppo fantastico”.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *