• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Natura, Primo Piano

Parco Nazionale Gran Paradiso, Vera spicca il volo

Photo courtesy of Roberto Permunian
Photo courtesy of Roberto Permunian

La piccola Vera, una giovane gipeto venuta alla luce lo scorso marzo nel Parco Nazionale Gran Paradiso, ha lasciato il nido lunedì 4 luglio, alle 8.45.

L’involo è avvenuto con circa due settimane di anticipo, rispetto ai canonici 120 giorni, dopo un attento monitoraggio del nido, situato in area protetta, da parte dei guardaparco della Valle di Cogne. Vera è l’ottava della sua specie a spiccare il volo all’interno del Parco, dopo il ritorno dei gipeti nel 2011; un segnale positivo, se si pensa che nel 1913 risale l’ultimo abbattimento di gipeto in Val di Rhêmes. Solo negli anni ’80 è cominciata la reintroduzione sulle Alpi.

Il volo di Vera è un grande risultato per la biodiversità del Parco, reso possibile anche dalle attività di divulgazione e sensibilizzazione svolte con l’aiuto della Società delle Guide Alpine e gli operatori turistici di Cogne, che hanno contribuito a far comprendere l’importanza della zona di tutela ai tanti arrampicatori che in inverno visitano la Valnontey, riuscendo a ridurre il disturbo alla coppia di gipeti che si sono stabiliti nell’area. Già a dicembre erano iniziate le attività di controllo dei siti di nidificazione, in particolare durante la cova e la schiusa dell’uovo, grazie alla protezione fornita dai guardaparco. Dalla fine del 2015 fino alla data dell’involo, sono stati effettuati 120 controlli, per un totale di 750 ore e 1.300 km percorsi a piedi, con un dislivello complessivo di 30.000 metri.

Vera rimarrà per alcuni mesi nel territorio dei genitori e insieme continueranno ad essere osservati dal personale di sorveglianza dell’Ente Parco. Oltre a lei, si attende l’involo di altri due pulli (piccoli di gipeto): uno in Valsavarenche e un secondo in Valle di Rhêmes, poco fuori dai confini del Parco. Con loro, la quota salirà a dieci e, se la tendenza proseguirà, vedremo il ritorno effettivo di uno dei giganti delle Alpi nei cieli del Gran Paradiso.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *