• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Muore 57enne in gita al Rifugio Sasso Bianco

SAN TOMASO AGORDINO, Belluno — Erano partiti insieme per una gita al Rifugio Sasso Bianco sopra Peaio. Poi, mentre rientravano, marito e moglie di Limena (Padova) si sono fermati per un attimo all’altezza della teleferica.
L’uomo, A.G., 57 anni, si è allontanato per guardarsi attorno. La moglie, non vedendolo tornare, ha iniziato a chiamarlo e, preoccupata, ha lanciato l’allarme al 118. Erano circa le 16 di ieri pomeriggio. Sul posto sono state inviate le squadre del Soccorso alpino della Val Biois, con unità cinofile e Centro mobile di coordinamento, i vigili del fuoco di Agordo e i vigili volontari di Agordo e Caprile. Le squadre hanno iniziato la ricerca suddividendosi a squadre. L’uomo nel frattempo, con voce molto debole, era riuscito a rispondere al cellulare e dalla centrale operativa gli era stato detto di non muoversi, che stavano per arrivare i soccorsi. Non potendo risalire alle coordinate Gps del punto in cui si trovava, i soccorritori hanno proseguito la perlustrazione della zona, estremamente scoscesa, finché purtroppo non hanno rinvenuto il corpo senza vita dell’uomo in fondo a un burrone. Non si sa se l’escursionista si sia mosso dopo aver risposto alla chiamata o se fosse già caduto. Raggiunta dai soccorritori, la salma è stata ricomposta e l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore provvederà al recupero.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *