• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Foppolo, per salvare la stagione invernale anche i fondi della Regione

L’incendio doloso appiccato agli impianti di risalita di Foppolo, che in data 8 luglio ha distrutto le due principali seggiovie del posto, forse non ritarderà l’apertura della stagione sciistica. Questo grazie alla raccolta fondi che ha visto partecipare moltissimi tra imprenditori, sindaci della zona e operatori turistici: almeno il 60% dei costi, che si aggirano sui 5-6 milioni di euro, verranno coperti dalle donazioni.

La Regione Lombardia contribuirà a finanziare la percentuale restante del progetto: l’installazione di una cabinovia che permetterà di attraversare il tratto fra il piazzale Alberghi e il Montebello in soli sei minuti, anziché trenta, portando 2800 persone all’ora. Un programma d’avanguardia, che consentirà di riformare il settore degli impianti di risalita.

Lo scorso giovedì è avvenuta la riunione per verificare le possibilità di ripartenza di Foppolo, a cui hanno partecipato imprenditori e amministratori, tra cui Ugo Parolo, sottosegretario ai Rapporti con il Consiglio regionale e delegato alla Montagna.  “A questo punto la Regione non può più tirarsi indietro – ha detto Parolo – Si dovrà cercare la soluzione tecnica più idonea, ma bisognerà partire quanto prima perché non si può perdere una stagione”; l’immagine di Foppolo, infatti, verrebbe notevolmente danneggiata. Per far sì che a fine anno ogni cosa sia al suo posto, i lavori dovranno iniziare entro il mese di agosto.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *