• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Zoomcamp: quando la montagna è di tutti

Photo courtesy of Il Corriere delle Alpi
Photo courtesy of corrieredellealpi.it

La tecnologia fa un nuovo progresso in campo escursionistico: dalla Svezia, arriva Zoomcamp, il mezzo a quattro ruote motrici che consentirà ai portatori di handicap di apprezzare le meraviglie della montagna.

L’Associazione sociale sportiva invalidi (Assi) ha potuto effettuare l’acquisto di una carrozzina, grazie ai fondi ricavati con il concerto delle Orme, al Palaghiaccio di Feltre lo scorso 25 giugno, e tanti altri contributi, fra cui quello di “Dona 1 Sorriso”, il torneo di calcio estivo di Pian dei Castaldi.

Nell’incontro del 23 luglio, presso Belluno, l’Assi ha presentato le caratteristiche di Zoomcamp, che le permettono di affrontare anche i terreni più dissestati. Lo hanno dimostrato il pluricampione paraolimpico nonché presidente dell’onlus, Oscar De Pellegrin, e Davide Giozenet, capitano della nazionale italiana di wheelchair rugby, che hanno raggiunto le tre spettacolari cime di Lavaredo a bordo di due Zoomcamp.

Con una velocità di 20 km orari e un’autonomia di circa 40, sostenuta da due batterie dalla potenza di 16 Ampere, non ci sarà più alcun ostacolo per chi si trova in una condizione di disabilità motoria. L’obiettivo, però, è acquistare altre carrozzine 4×4, distribuendole nelle varie località, per far sì che più persone possano noleggiarle cosicché le Dolomiti possano divenire accessibili a tutti.

Per maggiori informazioni, consultate il sito Zoomability.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *