• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Top News

Cade e muore sulla Grignetta: nulla da fare per un 36enne di Brugherio

fabio caprotti magni
Fabio Caprotti Magni

LECCO – Fabio Caprotti Magni aveva 36 anni ed era di Brugherio (Monza e Brianza). Ieri stava percorrendo la via Albertini dei Torrioni Magnaghi, sulla Grignetta quando, al terzo tiro, è caduto. Per lui non c’è stato nulla da fare. I traumi al torace e alla testa, che secondo le ricostruzioni il 36enne aveva sbattuto contro uno sperone roccioso, non gli hanno lasciato scampo.

Foto @ilcittadinomb.it
Foto @ilcittadinomb.it

I soccorsi sono stati difficili a cause delle avverse condizioni meteo. Dodici tecnici delle squadre del CNSAS Lombardia (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) della XIX Delegazione Lariana sono stati portati in quota dall’elicottero decollato da Como, che però non poteva avvicinarsi al luogo dell’incidente. Il recupero del corpo, imbarellato e trasportato in un’area raggiungibile, è stato effettuato da un secondo elicottero, partito da Milano, perché nel frattempo il meteo era migliorato. Il magistrato di turno ha rilasciato il nulla osta per la restituzione del corpo alla famiglia.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *