• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano, Rock

Nuova falesia alla Paganella

falesia-paganella-spot

Con la calura estiva, se non si vuole rinunciare ad arrampicare in falesia l’unica soluzione è andare in quota. Le Guide Alpine di Activity Trentino hanno così chiodato una nuova palestra di roccia sulla cima della Paganella ad un’altitudine di 2125 metri, con gradi dal 4a al 7b.

Una splendida e panoramica falesia in quota dove, mentre si arrampica sui monotiri, si è circondati da un panorama aereo, in un contesto ambientale di montagna privilegiato e unico. Ai piedi degli scalatori, la valle dell’Adige, Trento, i laghi di Lamar, le Dolomiti Orientali, il Lagorai: una vista assolutamente imperdibile.

La roccia è un calcare solido e compatto acceso dai colori dei licheni, molto lavorato e ricco di buchi, lame, tasche, dove l’arrampicata risulta di soddisfazione. I 18 itinerari, che variano dagli 8 m. ai 22 m., sono tutti perfettamente attrezzati a FIX INOX da 10 mm. con catena e moschettone a ghiera alle soste.

Comodamente accessibile dalla cima della Paganella, raggiungibile con gli impianti di risalita di Andalo, la falesia si trova sul sentiero delle Aquile, nei pressi della cavità naturale battezzata grotta dell’eterna giovinezza: nome dovuto alla presenza di una piccola sorgente carsica che regala acqua fresca tutto l’anno.

 

Informazioni utili:

Accesso:

  • dalla cima della Paganella comodamente raggiungibile con gli impianti di risalita da Andalo, in10 minuti a piedi in discesa lungo il sentiero 602 fino nei pressi del canalone Battisti (barriera di contenimento, punto panoramico) . Appena prima di arrivare alla barriera affacciata sul canalone, dal bivio brevemente verso sud lungo il sentiero.
  • In alternativa seguire le indicazioni per il sentiero delle Aquile, passando dall’Arco di Tito, spettacolare arco scavato nella roccia (fate attenzione cavo corrimano di sicurezza) per arrivare alla falesia in 10 minuti.

In ogni caso è consigliato percorrere il sentiero con un giro ad anello, possibile in entrambi i sensi, per ammirare gli spettacolari scorci che il sentiero regala.

Vie, difficoltà, lunghezza degli itinerari e tipologia di arrampicata:

tutti i monotiri sono attrezzati a FIX INOX da 10 mm. a distanze che garantiscono un’arrampicata piacevole e sicura. Le lunghezze dei tiri variano dagli 8 m. del settore “la paretina” ai 22 m. dei tiri sui pilastri, raggiungibili attraverso 2 cenge, su cui occorre assicurarsi con una Longe. Le difficoltà della falesia variano dal 4a al 7b, con una netta prevalenza di tiri di facile/media difficoltà, per la maggior parte intorno al 5c/6a.

Il calcare della Paganella regalerà piacevoli sorprese: una roccia che va dal grigio all’arancione, passando per il nero del settore centrale, molto appigliata, pulita e ruvida, ricca di licheni colorati. L’arrampicata è varia e mai monotona, con tacche, buchetti, lame, fessure, gocce, diedrini.

AVVERTENZE !

  • La falesia è attrezzata con i migliori standard di sicurezza e periodicamente controllata ma non si deve dimenticare che si tratta pur sempre di pareti naturali di libero accesso soggette ad agenti di vario tipo, che possono deteriorare la roccia e il materiale a dimora.
  • E’ assolutamente fatto obbligo dell’uso del casco, sia quando si staziona ai piedi della parete sia per proteggersi da cadute di pietre o cadute incontrollate.
  • La falesia non è idonea alla frequentazione da parte dei bambini.
  • Non arrampicare mai slegati oltre il primo ancoraggio
  • Nel caso si riscontrino situazioni anomale o potenzialmente pericolose, usure sui materiali, si prega di segnalarlo a: paganella2001@tin.it, in modo da poter compiere gli interventi necessari.
  • Adottate adeguate attrezzature di assicurazione dopo averne appreso il corretto utilizzo.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *