• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Val Daone, cadono e perdono la vita due 13enni

image-10
Fabio Battocchi e Federico Bugna. Photo Facebook

DAONE, Trento – Tredici anni entrambi, uno accanto all’altro. Fabio Battocchi e Federico Bugna sono stati trovati così, ormai in fin di vita dopo essere precipitati in un canalone a 1700 metri di quota in località Limes in Val Daone, in Trentino.

Il Soccorso Alpino era intervenuto su segnalazione del nonno di Fabio e subito erano scattate le ricerche con l’appoggio delle squadre della guardia di finanza, dei vigili del fuoco volontari, dei carabinieri. Infine il tragico epilogo con il ritrovamento nella notte, ad opera padre di uno dei ragazzini, che come vigile del fuoco volontario ha partecipato alle ricerche, e il recupero dei corpi.

Erano partiti nel pomeriggio di ieri da una baita in quota, malga Sabonetto, nel Trentino orientale, ai piedi dell’Adamello, per una gita per scattare foto sulle montagne che conoscevano bene e son stati traditi probabilmente dal buio e dalla fretta di rientrare alla baita dove il nonno li attendeva e che alle 19 ha dato l’allarme. La dinamica dell’incidente è difficilmente ricostruibile nei dettagli, ma il fatto, secondo gli uomini del soccorso, è abbastanza interpretabile: i ragazzi stavano scendendo un canalone inframmezzato da due salti di roccia di circa 20 metri, probabilmente uno dei due è scivolato trascinando l’altro nel vuoto; oppure uno dei due è precipitato e l’altro ha tentato di raggiungerlo per soccorrerlo, purtroppo incorrendo nella stessa tragica fine.

Related Post

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *